De Siervo pirateria Serie A
Luigi De Siervo (foto Imagoeconomica)

La Lega Serie A ha rilasciato una nota nella quale ha espresso la propria soddisfazione per l’operazione contro la pirateria audiovisiva, editoriale e il sistema delle IPTV illegali, denominata “Evil Web”, portata a termine dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Gorizia.

Un maxi-intervento che ha portato all’oscuramento di 58 siti web, 150 nuovi domini alias e 18 canali Telegram con più di 80 milioni di accessi annuali che rappresentano circa il 90% della pirateria audiovisiva ed editoriale in Italia. Molti dei suddetti siti e canali erano dediti alla diffusione illegale di contenuti multimediali, tra i quali le partite del campionato di Serie A TIM.

Le indagini, scaturite dagli approfondimenti svolti nei confronti di una persona con nickname “Diabolik”, sono partite dal Friuli Venezia Giulia e si sono estese anche in Puglia, in Emilia Romagna e all’estero, in Germania, Olanda e Stati Uniti.

L’Amministratore Delegato Luigi De Siervo, da sempre in prima linea contro la pirateria, ha evidenziato l’efficacia del lavoro delle forze dell’ordine: «E’ fondamentale, in un momento in cui i nostri tifosi non possono entrare negli stadi, proteggere al massimo gli appassionati che accedono con abbonamenti legali alla visione delle partite attraverso le piattaforme pay».

«La nostra attività di sensibilizzazione e l’ottimo lavoro della Guardia di Finanza – ha aggiunto – stanno portando a grandi risultati, a tutela dei club, delle tv e dei consumatori finali. Chi usufruisce di servizi illegali va incontro a gravi conseguenze e va aumentata la consapevolezza nell’opinione pubblica dei rischi e delle pene in cui incorrono i fruitori finali».