Neymar Puma
(Photo by David Ramos / various sources / AFP) (Photo by DAVID RAMOS/AFP via Getty Images)

Contratto Neymar Puma – Sono state rese note le cifre dell’accordo tra Neymar e Puma, diventato nei giorni scorsi ufficialmente il nuovo sponsor tecnico del brasiliano.

L’attaccante del Paris Saint Germain ha rescisso il suo contratto con Nike dopo ben quindici anni di partnership, visto che ha firmato il suo primo contratto con l’azienda americana quando aveva 13 anni. Le motivazioni alla base della fine del rapporto pare siano collegate alle nuove condizioni economiche proposte da Nike per il rinnovo del contratto, che non hanno soddisfatto l’asso brasiliano. Stando alle indiscrezioni, negli ultimi anni Nike avrebbe versato all’attaccante 40 milioni di euro a stagione.

Contratto Neymar Puma: le cifre dell’accordo

Secondo quanto riporta Forbes, Puma per convincere O’Ney a cambiare sponsor tecnico ha messo sul piatto un contratto da 25 milioni di euro a stagione. Una somma che raddoppia quella del precedente accordo con Nike, pari a 12 milioni di euro.

Una cifra che farà del brasiliano il calciatore più pagato al mondo da uno sponsor, superando Messi e Cristiano Ronaldo. Secondo i dati forniti da Forbes infatti, l’argentino del Barcellona guadagna da Adidas 19 milioni all’anno, mentre CR7 ne intasca da Nike circa 16 milioni.

Contratto Neymar Puma: l’annuncio sui social

Neymar, che indosserà le leggendarie scarpe da calcio PUMA KING, ha annunciato la nuova partnership con un messaggio sui suoi canali social che recita “The KING is Back”.

“Sono cresciuto guardando video di grandi leggende del calcio come Pelé, Cruyff, Matthäus, Eusébio e Maradona – ha detto Neymar – Loro erano i RE sul campo, i RE del mio sport. Desidero riportare l’eredità che quegli atleti hanno lasciato. Ognuno di loro ha giocato con scarpe PUMA e ognuno di loro ha creato la propria magia con le KING”

Ha continuato: “Ogni volta che allaccio le mie Puma King, farò di tutto per realizzare tutti i miei sogni per onorare il mio nome e quello di tutti quei grandi che hanno indossato le KING prima di me. Questa sarà la mia storia PUMA. Il re è tornato!”.