Atalanta Valencia incasso
Josip Ilicic e il Papu Gomez (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Il Papu Gomez resta all’Atalanta. Si sono ormai spente le sirene arabe delle scorse settimane, accese quando l’Al Nassr ha offerto al talento argentino un contratto da 8 milioni a stagione.

Un’offerta che ha sì fatto vacillare inizialmente il numero 10 della Dea, ma che, dopo un’attenta valutazione, è stata respinta, come peraltro sempre al Papu era accaduto nelle ultime due sessioni di mercato estive.

Prosegue quindi la storia d’amore tra l’Atalanta e il suo capitano. Anzi è pronta ad essere prolungata con un allungamento del contratto in scadenza a giugno 2023, oltre ad un piccolo adeguamento salariale. Per il Papu pronto un prolungamento di un ulteriore anno, per trasformare il triennale in quadriennale fino al 2024, quando il Papu avrà 36 anni, per un totale complessivo di ingaggio da 8 milioni. Circa il 10% in più rispetto all’attuale stipendio.

Oggi l’Atalanta tornerà al lavoro al centro sportivo di Zingonia. Attesi al rientro in gruppo, se i tamponi saranno negativi, anche i tre giocatori esclusi per coronavirus lo scorso 31 agosto.

Il Papu non vede l’ora di poter ritrovare in campo l’amico e prediletto compagno di giocate, Josip Ilicic. Lo sloveno continuerà il suo lavoro atletico di recupero per ritrovare una condizione fisica e soprattutto psicologica ideale, che gli consenta di lavorare con modalità e ritmi simili a quelli del resto del gruppo. Società e staff tecnico non hanno fissato scadenze per rivederlo in campo, si possono soltanto fare ipotesi basate sull’ottimismo e la speranza, che portano a ritenere un suo possibile ritorno sul rettangolo verde in un match a novembre.

Nel frattempo la dirigenza atalantina lavora sul mercato. Nei giorni scorsi è stata conclusa la trattativa per il 23enne centravanti olandese Sam Lammers. Il giovane attaccante, acquistato per ricoprire il ruolo di vice-Zapata, è atteso a Bergamo nei prossimi giorni. Un altro colpo offensivo per Gasperini dopo l’arrivo di Aleksey Miranchuk dal Lokomotiv Mosca.