“Il passaggio favorevole ottenuto ieri alla Camera dal DL Semplificazioni segna un grande passo verso l’ammodernamento o la costruzione di nuovi impianti nel nostro Paese”. Lo ha detto l’Amministratore Delegato della Lega Serie A, Luigi De Siervo, dopo l’approvazione del DL Semplificazioni.

“Procedure più snelle permetteranno al calcio italiano finalmente di intraprendere un percorso che ci porterà al livello dei nostri competitor europei in termini di infrastrutture, con stadi moderni e all’avanguardia a fare da contorno alle partite. Ringrazio il Parlamento e coloro che hanno alacremente lavorato per portare a compimento questo fondamentale provvedimento, necessario per la crescita del nostro sistema”.

La Camera ieri ha dato il via libera al Decreto Semplificazioni, che è diventato così legge. Un Decreto che contiene il famoso emendamento “sblocca-stadi”, votato dalle commissioni Affari Costituzionali e Lavori Pubblici del Senato con tutti i gruppi politici favorevoli meno i 5 Stelle.

L’emendamento sugli stadi dovrebbe favorire la rapidità dei percorsi per la ristrutturazione degli impianti sportivi al di sopra dei 5 mila spettatori di capienza, e agevolare dunque la riqualificazione di diverse strutture italiane.

La norma “sblocca-stadi” consentirà di superare alcune prescrizioni paesaggistiche e architettoniche delle soprintendentenze, che avranno la possibilità di esprimere il loro punto di vista ma con tempi contingentati. Si sovverte la priorità nel percorso del progetto: prima la sicurezza e la sostenibilità del progetto, poi la conservazione del bene e il suo valore testimoniale.