(Photo credit should read LOIC VENANCE/AFP/Getty Images)

Beckham pronto a quotare la sua società di eSport – David Beckham prosegue la campagna acquisti per il suo Inter Miami. L’ex calciatore di United e Real Madrid ha messo gli occhi sugli esuberi della Juventus e dopo aver ufficializzato l’arrivo di Blaise Matuidi, pare ormai imminente anche la firma di Gonzalo Higuain per la quale si attende solamente che venga trovato l’accordo tra i bianconeri e l’entourage del giocatore sulla buonuscita.

Gli interessi di Beckham però non sono solamente relativi al calcio. Il talentuoso giocatore inglese infatti spazia anche in altri campi, la moda per esempio. Ora è pronto a lanciarsi in una nuova avventura, gli Esports.

Beckham ha fondato la Guild Esports ed entro la fine dell’anno vuole quotare la società alla borsa di Londra, secondo quanto riporta MF-Milano Finanza. Guild Esports, che possiede e sviluppa squadre di eSport, intende raccogliere 20 milioni di sterline quotando circa il 40% delle sue azioni, dando alla società una valutazione di 50 milioni di sterline, secondo quanto ha riferito una fonte a Reuters.

Guild sarà la prima società di eSport a quotarsi in borsa e Beckham dovrebbe restare azionista della società anche dopo il collocamento, i cui proventi saranno utilizzati in larga parte per reclutare nuovi giocatori di videogame molto popolari come Fortnite, Counter-Strike: Global Offensive, Rocket League e Fifa.

Recentemente Guild ha diffuso un comunicato in cui sostiene che alcuni tornei di eSport attirano un pubblico più vasto del torneo di tennis di Wimbledon, del Tour de France e degli US Open di golf. Secondo le stime della società di analisi Newzoo, l’anno scorso a livello globale il mercato degli eSport ha generato ricavi per 951 milioni di dollari nel 2019 e ha attirato 443 milioni di spettatori. Grand View Research prevede che il mercato delle competizioni di videogiochi varrà 6,8 miliardi di dollari nel 2027. Il mercato degli esports è quindi in grande espansione e un ulteriore incremento di popolarità è stato favorito dal lockdown dovuto alla pandemia di Covid-19.