Azionisti Giovanni Agnelli BV
John Elkann e Andrea Agnelli (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Azionisti Giovanni Agnelli BV – Cresce il peso di John Elkann e di Andrea Agnelli nell’azionariato della holding Giovanni Agnelli BV, complice l’annullamento di azioni proprie che avviene ogni qual volta qualcuno dei rami decide di smobilizzare le azioni in suo possesso.

Secondo quanto riferito dal Sole 24 Ore, a distanza di quattro anni dal trasferimento ad Amsterdam della holding di famiglia si registra il rafforzamento della Dicembre, la storica società che fa capo agli eredi di Giovanni Agnelli ed è controllata da John Elkann, numero uno di Exor, ma cresce anche il peso del ramo familiare che fa capo al presidente della Juventus, Andrea Agnelli.

Azionisti Giovanni Agnelli BV – La Dicembre sale al 38%

La Dicembre, secondo le rilevazioni del Sole 24 Ore, ha infatti incrementato fino al 38% il controllo sulla società olandese rispetto al 36% di fine 2016.

Una quota rilevante che permette a John Elkann di avere una presa importante come singolo azionista sul veicolo di Amsterdam a cui fa capo il 53% di Exor e, in prospettiva, circa l’80% dei diritti di voto in virtù del meccanismo di voto plurimo introdotto nello statuto.

Posizione più forte nel libro soci anche per il ramo dei discendenti di Umberto Agnelli che con gli ultimi acquisti è diventato il secondo azionista della Giovanni Agnelli Bv superando Maria Sole e dietro la Dicembre.

Azionisti Giovanni Agnelli BV – Cresce il peso degli eredi di Umberto Agnelli

Per gli eredi di Umberto Agnelli, rappresentati da Andrea e la sorella Anna, il pacchetto di loro proprietà è cresciuto all’11,85%, mentre il ramo di Maria Sole si è ridimensionato scendendo dal 12,56% all’ attuale 11,63%.

Cresce anche il peso del ramo di Giovanni Nasi che arriva a una quota dell’ 8,79%.

Le quote in trasparenza vedono poi il ramo di Clara Nasi – Ferrero Ventimiglia al 3,53% (4,41% in precendenza) e quello di Laura Nasi-Camerana al 6,26%. Ormai quasi in uscita il ramo di Clara Agnelli che detiene lo 0,27% dell’ Accomandita. Il ramo di Emanuele Nasi, poi, risulta al 2,58% e quello di Susanna Agnelli al 5,11%. Il ramo Cristiana Agnelli infine è intestatario di una quota del 5,05%, mentre la quota di azioni proprie è al 6 per cento.

Azionisti Giovanni Agnelli BV – Il riepilogo

  • Dicembre (John Elkann e eredi Gianni Agnelli) – 38%
  • Ramo Umberto Agnelli (Andrea Agnelli e Anna Agnelli) – 11,85%
  • Ramo Maria Sole Agnelli – 11,63%
  • Ramo Giovanni Nasi – 8,79%
  • Ramo Laura Nasi-Camerana – 6,26%
  • Ramo Susanna Agnelli – 5,11%
  • Ramo Cristiana Agnelli – 5,05%
  • Ramo Clara Nasi-Ferrero di Ventimiglia – 3,53%
  • Ramo Emanuela Nasi – 2,58%
  • Ramo Clara Agnelli – 0,27%
  • Azioni proprie – 6,93%

 

1 COMMENTO

  1. Parlo da juventino,Agnelli ha reso la Juventus la squadra più indebitata d’Europa insieme al Manchester United(ma gli inglesi hanno bel altri ricavi rispetto la Juve),la squadra top in Europa con la media età più alta, la squadra top europea con i più bassi ricavi da stadio, diritti tv, sponsor e merchandising , con che coraggio non si è ancora dimesso sia dall’Eca che dalla Juve?
    Solo con media e tifoseria appecoronata può succedere questo.