Atalanta Champions Gewiss Stadium
(Photo by MIGUEL MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Atalanta Champions Gewiss Stadium – Con qualche modifica al Gewiss Stadium nelle zone media e hospitality, l’Atalanta potrà disputare a Bergamo, a casa propria, la prossima Champions League. Lo comunica la società sul sito ufficiale dopo il sopralluogo nell’impianto da parte dell’UEFA, cui ha partecipato anche il presidente nerazzurro Percassi.

«È a dir poco una grande soddisfazione, è un altro sogno che si realizza. Ci tenevamo tantissimo. Il Gewiss Stadium, una volta eseguiti gli ulteriori lavori richiesti dalla Uefa, sarà a norma anche per giocare la Champions. Fantastico», afferma Percassi.

La visita di due giorni da parte della commissione UEFA ha avuto esito positivo. L’ispezione ha evidenziato la necessità di eseguire lavori di adeguamento che verranno realizzati nelle prossime settimane e a seguito di queste opere l’Atalanta potrà giocare al Gewiss Stadium le gare di Champions 2020-2021.

«Dovremo accelerare per completare i lavori in atto ed eseguire le implementazioni richieste dalla UEFA che riguardano le postazioni e gli impianti delle aree Media e l’integrazione delle Aree Hospitality per gli ospiti della UEFA», spiega il coordinatore dei lavori per Atalanta Stadio, Roberto Spagnolo.

In corso di completamento la posa dei seggiolini, dopo la Curva Sud coi parterre rifatti, nella Tribuna Rinascimento: quelli bianchi andranno a formare la scritta Atalanta.

Al 30 settembre, data di consegna del cantiere, la capienza del Gewiss Stadium dovrebbe essere di circa 9 mila posti in Curva Pisani, 3.800 in Tribuna Rinascimento e 4.500 in Curva Morosini oltre a 2mila in Tribuna Centrale: poco più di 19mila posti a sedere numerati, mentre il progetto comprendente il rifacimento con copertura della Curva Sud entro l’anno prossimo la porterà a 23.370.