ascolti tv Gp Monza 2020
Photo by Miguel Medina - Pool/Getty Images)

Ascolti tv Gp Monza 2020 – Una gara pazza, nella quale, per l’ennesima volta nel corso di questa stagione, le Ferrari hanno deluso: questo è il riassunto del Gp d’Italia 2020. Per la prima volta dal 1995 nessuna delle due rosse è arrivata alla bandiera a scacchi: Vettel è stato costretto al ritiro per un problema ai freni; Leclerc è andato a muro, dopo essersi ritrovato insperabilmente al quarto posto dopo il valzer dei pit stop in seguito all’ingresso della safety car.

La penalità inflitta ad Hamilton, a causa dell’ingresso in pit lane quando la corsia dei box era chiusa, ha reso la gara vivace. Il tutto si è concluso con un podio imprevedibile e impossibile da pronosticare. A trionfare è stato Pierre Gasly. Il francese ha tagliato il traguardo per primo con la sua Alpha Tauri. Una vittoria, la prima in carriera, che ha il sapore della rivincita dopo la retrocessione dalla Red Bull dello scorso anno. Secondo il futuro ferrarista, attualmente in McLaren, Carlos Sainz. Sul gradino più basso del podio Lance Stroll con la Racing Point.

La nera stagione della Ferrari ha avuto un’influenza anche sugli ascolti. Ieri la media finale Auditel è stata di di 1,8 milioni di spettatori per la diretta su Tv8 e di 1,1 milioni su quella dei canali Sky, per uno share complessivo del 22.8%, in base ai dati eleborati dallo Studio Frasi.

Un calo netto, come quello delle prestazioni della rossa, passata dalla vittoria di Charles Leclerc nel 2019 ai due ritiri di ieri. La vittoria della Ferrari a Monza nella scorsa stagione venne seguita da 6 milioni di appassionati, 4,1 su Tv8 e 1,9 milioni sui canali a pagamento di Sky Italia, per una quota d’ascolto totale del 39.1%.

Si tratta, rileva ancora lo Studio Frasi, del peggior risultato di ascolti per il GP d’Italia proprio da quel 1995. Allora i diritti erano della Rai e la Formula 1 andava in onda su Rai2: il 10 settembre del 1995 a seguire la gara furono 5,7 milioni di persone, pari al 45.1%