UEFA sostituzioni Champions
(Photo by FABRICE COFFRINI/AFP via Getty Images)

Ranking UEFA club 2020 2021 – Terminata anche la Champions League, è possibile avere un quadro dettagliato del Ranking UEFA per club anche in vista della stagione 2020/21. Al termine della stagione in corso, il Bayern Monaco mantiene il primato con 136 punti totali, due di vantaggio su quelli del Real Madrid (134).

Sul terzo gradino del podio si posiziona invece il Barcellona, eliminato proprio dai bavaresi in Champions con un roboante 8 a 2. Il punteggio dei catalani è di 128, uno in più rispetto all’Atletico Madrid, che insegue in quarta posizione.

La Juventus, dopo l’ennesima delusione europea, resta l’unica italiana in Top 10 e al termine del 2019/20 conferma il quinto posto con 117 punti. I bianconeri sono incalzati da un’altra delusa dai risultati di Champions, il Manchester City, sesto con 116 punti. Al settimo posto si piazzano i vicecampioni d’Europa, il PSG, con 113 punti.

Ranking UEFA per club al termine dell stagione 2019/20

In vista della stagione 2020/21, non rientrerà più nel calcolo l’annata 2015/16 (il ranking si basa sui risultati delle ultime cinque stagioni calcistiche). Una buona notizia per la Juventus, che in quella stagione conquistò solamente 18 punti, dopo essere stata eliminata agli ottavi dal Bayern Monaco.

Prima di capire come si presenteranno i club ai nastri di partenza della nuova stagione. È importante ricordare come viene effettuato il calcolo dei punteggi per il ranking, la cui versione attuale è stata introdotta nel 2018/19.

Ranking UEFA club 2020 2021 – Sistema di punteggio in UEFA Champions League

  • Partecipazione alla fase a gironi – 4 punti
  • Vittoria dalla fase a gironi in poi – 2 punti
  • Pareggio dalla fase a gironi in poi – 1 punto
  • Partecipazione agli ottavi – 4 punti

Ai club viene assegnato un ulteriore punto se raggiungono ottavi, quarti, semifinali o finale.

Ranking UEFA club 2020 2021 – Sistema di punteggio in UEFA Europa League

  • Eliminazione turno preliminare – 0.5 punti
  • Eliminazione primo turno di qualificazione – 1 punto
  • Eliminazione secondo turno di qualificazione – 1,5 punti
  • Eliminazione terzo turno di qualificazione – 2 punti
  • Eliminazione spareggi – 2,5 punti
  • Vittoria nella fase a gironi – 2 punti
  • Pareggio nella fase a gironi – 1 punto

Ai club è garantito anche un minimo di tre punti se raggiungono la fase a gironi e un ulteriore punto se raggiungono quarti, semifinali e finale.

Sulla base di queste premesse, la Juventus inizierà la prossima stagione con 103 punti (dagli attuali 117 punti si scalano 18 punti della stagione 2015/16 e se ne aggiungono 4 per la partecipazione alla fase a gironi della prossima UEFA Champions League).

L’uscita di scena della stagione 2015/16 ai fini del calcolo, consentirà ai bianconeri di agganciare al quarto posto l’Atletico Madrid. La seconda italiana sarà invece la Roma (al via con 69 punti), mentre il Napoli sarà terzo (67 punti).

Un balzo importante sarà quello messo a segno dall’Inter, che nella stagione 2015/16 non ha ottenuto punti per il ranking UEFA e che dunque otterrà 4 punti da aggiungere agli attuali 44, per un totale di 48 ai nastri di partenza del 2020/21. A seguire l’Atalanta con 37,50 punti, la Lazio con 31 e il Milan con 20,5 (considerando gli 1,5 punti minimi in caso di eliminazione al secondo turno preliminare della UEFA Europa League).