Ilaria D’Amico lascia sky calcio
Ilaria D’Amico (Panoramic/insidefoto )

Ilaria D’Amico lascia Sky Calcio. «Dopo 23 anni che me ne occupo, quasi 18 a Sky. Finita la Champions volterò pagina: avrei potuto continuare per sempre, è una macchina che conosco benissimo. Ma voglio rodarne una nuova» ha dichiarato la presentatrice di Sky Sport nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Una decisione importante che comporta un drastico cambio di rotta per la sua carriera e per la quale è stato necessario prendersi del tempo per ragionarci bene: «Il lockdown ha avuto un ruolo. Mi sono chiesta dove volessi andare e ho sentito che dovevo raccogliere nuove sfide. Con lo sport mi sono tolta ogni sfizio: ho fatto un percorso bellissimo e netto».

Sul futuro a livello professionale: «Ho già un’idea: una prima serata che parli di attualità e diventi appuntamento fisso. Quando ne abbiamo parlato a Sky, ho sentito il richiamo della foresta».

Un programma che condurrà con le doti che la hanno contraddistinta in tutti questi anni di sport: «Per me un buon giornalista deve ascoltare per poi fare emergere un’opinione. Non tollero l’urlo becero ma non mi piace neanche la tv dei carini, quelli che stanno nel mezzo».

Ilaria D’Amico lascia Sky Calcio, «Finita la Champions volterò pagina»

Un nuovo obiettivo che non poteva convivere con il calcio: «L’ho fatto per anni ma non potrei ora, con la mia vita che è piena di cose belle, tra cui una famiglia abbastanza complessa, allargata. Voglio puntare su un solo obiettivo. Oggi, dopo molte sfide vinte, le mie nuove sono anche l’essere mamma, compagna e un riferimento per altri piccoli. Avrò un solo nuovo figlio professionale».

La famiglia che ha cambiato la vita di Ilaria: «Questi anni sono stati anche questo. Quando ho capito che con Gigi era una cosa seria sono andata dal mio editore, pronta a lasciare tutto. Mi ha risposto: noi ti abbiamo sposata prima».

Oltre 20 anni nei quali Ilaria D’Amico è divenuta uno dei volti di riferimento del calcio in tv: «La vittoria più grande è la soddisfazione per essere andata oltre i cliché. Sento il rispetto di un mondo quasi tutto maschile: non conta io sia donna o uomo. Sono una giornalista che mette in campo la sua professionalità. Penso di aver contribuito a sdoganare la presenza femminile in certi ambiti».

Ilaria D’Amico lascia Sky Calcio, l’incontro con Buffon

E poi, grazie a Sky Calcio Show, c’è stato l’incontro della vita, con Gigi Buffon: «Quello fatale è arrivato dopo, a un evento benefico. L’idea che mi ero fatta negli anni, durante le dirette era diversa: lo reputavo un campione gigantesco, ma non lo avevo capito umanamente… Non pensavo potessero unirci così tante cose. Gigi si informa moltissimo, ha una grande passione per l’informazione… da giorni si addormenta con le cuffie: riascolta i processi di Mani Pulite».

Tra le altre dichiarazioni nell’intervista al Corriere della Sera:

  • Su Buffon e sulla Juve: «Gigi è il mio supporter: ha sostenuto la mia scelta. Sulla Juve? Mi piacciono le sfide e Pirlo è una scommessa totale».
  • Sul futuro prossimo: «Tra i temi che mi interessano ci sono le realtà social, sarà che sono a contatto con dei preadolescenti. Non sono molto attiva sui social, lo sarò se servirà al mio programma. Finora mi sembrava di aggiungere voyeurismo su una famiglia che già ha il suo cotè di gossip».
  • “La passione per il calcio resta e non escludo qualche incursione… non c’è posto dove vada senza che mi facciano domande sul calcio, panettiere compreso. Un momento che ricorderò sempre è la prima diretta con Sky Calcio Show: mi ero preparata una valanga di appunti, in studio avevo una specie di tesi di laurea. In seguito mi vietarono di consultare l’archivio». 
  • Un’ultima foto dall’album dei ricordi: «Il ritorno dopo la nascita del mio primo figlio: lo allattavo in camerino. In studio, a un certo punto Vialli mi lancia occhiate al seno, non capivo… Poi ho visto le chiazze sul vestito per la montata lattea… da allora vesto di nero». 

Stipendio Ilaria D’Amico: dall’esclusiva con Sky all’addio al calcio