Debiti Serie A 2018/2019
Matthijs de Ligt e Lautaro Martinez (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

Debiti Serie A – «Continua a peggiorare la situazione finanziaria, in termini aggregati, dei club di Serie A». E’ quanto si legge nel Report Calcio 2020, che fotografa i conti della stagione 2018-2019.

Secondo le rilevazioni degli esperti di PwC, che insieme al Centro studi della Figc e ad Arel hanno curato il rapporto, l’indebitamento complessivo dei club di Serie A ha sfondato il muro dei 4 miliardi di euro, in crescita dell’11% rispetto alla stagione 2017-2018.

La componente maggiore dell’indebitamento dei club di Serie A è rappresentata dai debiti finanziari (verso banche, società di leasing e factoring, obbligazioni) che, secondo quanto indicato nel report, si sono attestati al 30 giugno 2019 a 1,35 miliardi di euro (1,18 miliardi al 30 giugno 2018) con un’incidenza sul totale dei debiti del 31%.

Debiti Serie A
Fonte: Report Calcio 2020

Nel computo del debito complessivo dei club figurano poi i debiti verso i fornitori, la cui incidenza sul totale è del 13%, verso l’erario (7%), e quelli verso parti correlate (società controllanti, controllate o collegate), la cui incidenza è del 6%.

L’altra voce che ha un peso importante sul totale dell’indebitamento è quella relativi ai debiti verso altre società di calcio (debiti verso enti settore specifico), pari a 1,07 miliardi al 30 giugno 2019 con un’incidenza del 25% sul totale.

debiti serie a
Fonte: Report Calcio 2020

Debiti Serie A e patrimonio netto

«Allo stesso tempo», si legge ancora nel Report Calcio, «cresce in misura significativa il valore aggregato del patrimonio netto delle società (+28,5%), raggiungendo la soglia dei 551 milioni di euro».

«Nel 2018-2019», viene fatto notare, «i proprietari dei club professionistici italiani hanno operato interventi di ricapitalizzazione pari in totale a 485,5 milioni di euro, di cui il 30% apportati da club con proprietari italiani e il 70% da società con azionisti di riferimento stranieri (provenienti principalmente da Stati Uniti e Cina). Il dato aggregato relativo agli ultimi 8 anni analizzati si attesta intorno ai 2,8 miliardi di euro di ricapitalizzazioni».

Debiti Serie A il dettaglio per club

Il Report Calcio 2020 offre una fotografia complessiva del debito della Serie A, senza soffermarsi sui dati dei singoli club. Grazie al lavoro dell’ufficio studi di Calcio e Finanza siamo comunque in grado di offrire i dati di dettaglio relativi ai club che hanno partecipato al campionato di Serie A 2018-2019 e 2017-2018.

I dati aggregati si discostano lievemente da quelli indicati nel Report Calcio, anche alla luce del fatto che alcuni dei bilanci utilizzati da PwC si riferiscono all’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018. Nell’analisi condotta dall’ufficio studi di Calcio e Finanza sono invece stati utilizzati, per quasi tutti i club con l’esercizio riferito all’anno solare, i bilanci al 31 dicembre 2019.

Nell’analisi dell’ufficio studi di Calcio e Finanza sono stati presi in considerazione solo i debiti finanziari, al netto dei debiti verso soci e parti correlate, e la liquidità in cassa. E’ stata calcolata così la posizione finanziaria netta di ciascun club alla data di chiusura del bilancio. La rilevazione ha riguardato anche il patrimonio netto alla data di chiusura del bilancio di ciascun club.

Debiti Serie A – La situazione nel 2018/2019

Nella seguente tabella sono rappresentati i 20 club che hanno preso parte alla Serie A 2018/2019 ordinati in base alla propria posizione finanziaria netta (saldo tra debiti finanziari e liquidità) alla data di chiusura del bilancio (l’ultimo al momento disponibile).

Club PFN Debiti finanziari lordi Liquidità Patrimonio netto Bilancio
Juventus -463,3 -473,0 9,7 31,2 30/06/19
Inter -257,9 -312,5 54,6 -4,5 30/06/19
Roma -207,9 -225,9 18,0 -126,8 30/06/19
Milan -83,0 -95,5 12,5 83,3 30/06/19
Lazio -55,5 -59,4 3,9 42,8 30/06/19
Sampdoria -47,3 -52,3 5,0 31,9 31/12/19
Sassuolo -46,4 -46,8 0,4 28,1 31/12/19
Genoa -40,8 -41,7 0,9 -5,5 31/12/19
Bologna -21,8 -23,5 1,7 26,6 30/06/19
Empoli -21,0 -25,3 4,3 6,8 30/06/19
Udinese -18,0 -37,7 19,7 17,2 30/06/19
Spal -9,5 -11,1 1,6 1,1 31/12/18
Atalanta -9,1 -20,3 11,2 77,8 31/12/19
Fiorentina -4,2 -7,5 3,3 62,2 31/12/19
Chievo -4,2 -9,6 1,9 4,8 30/06/19
Parma -0,9 -4,6 3,7 0,1 30/06/19
Frosinone -0,3 -1,6 1,2 2,0 30/06/19
Cagliari 0,7 -0,4 1,1 15,3 30/06/19
Torino 2,1 0,0 2,1 34,2 31/12/19
Napoli 105,1 0,0 105,1 145,2 30/06/19
TOTALE -1.183,2 -1.448,6 262,0 473,8

Fonte: Elaborazione Calcio e Finanza – Dati in milioni di euro

Debiti Serie A – La situazione dopo il 30 giugno 2019

Avendo a disposizione la relazione semestrale al 31 dicembre 2019 della Juventus, pubblicata dopo l’esecuzione dell’aumento di capitale da 300 milioni di euro, siamo in grado di fornire un dato più aggiornato sul club bianconero.

Al 31 dicembre 2019 l’indebitamento finanziario lordo della Juventus era di 463,4 milioni di euro, in lieve calo rispetto ai 473 milioni del 30 giugno 2019. Grazie alle risorse raccolte con l’aumento di capitale la liquidità al 31 dicembre 2019 era invece di  136,9 milioni (9,7 milioni al 30 giugno 2019).

La posizione finanziaria netta della Juventus al 31 dicembre 2019 (come calcolata dall’ufficio studi di Calcio e Finanza) è pertanto pari a -327 milioni, in miglioramento rispetto ai -463 milioni del 30 giugno 2019.

Sempre grazie all’aumento di capitale il patrimonio netto della Juventus è passato dai 32,2 milioni del 30 giugno 2019 ai 275,6 milioni del 31 dicembre 2019 (dato che incorpora anche il risultato netto negativo registrato nel primo semestre 2019/2020).

Per quanto riguarda invece l’Inter, va segnalato che il dato sull’indebitamento lordo al 30 giugno 2019 non incorpora i prestiti effettuati dall’azionista di controllo Suning. Debiti che sono stati in parte convertiti in capitale nel corso del secondo semestre dell’esercizio 2019/2020 e che al 30 giugno 2019 ammontavano a 200,2 milioni di euro (230,6 al 30 giugno 2018).

Disponibile il dato al 31 dicembre 2019 anche per la Lazio che alla fine del primo semestre aveva una posizione finanziaria netta negativa per 55,5 milioni di euro, in linea con il dato al 30 giugno 2019.

Con riferimento, infine, alla situazione della Roma, la società ha comunicato lo scorso 6 giugno che: «Il Gruppo AS Roma presenta al 31 marzo 2020 un indebitamento finanziario netto consolidato adjusted pari a 278,5 milioni di euro».

Debiti Serie A – La situazione nel 2017/2018

Nella seguente tabella sono rappresentati i 20 club che hanno preso parte alla Serie A 2017/2018 ordinati in base alla propria posizione finanziaria netta (saldo tra debiti finanziari e liquidità) alla data di chiusura del bilancio (l’ultimo al momento disponibile).

Club PFN Debiti finanziari lordi Liquidità Patrimonio netto Bilancio
Juventus -309,8 -329,2 19,4 72,0 30/06/18
Inter -250,4 -295,5 45,1 3,9 30/06/18
Roma -209,4 -240,3 30,9 -104,9 30/06/18
Milan -139,5 -164,2 24,7 -36,0 30/06/18
Genoa -58,0 -58,9 0,9 -15,7 31/12/18
Lazio -46,3 -50,4 4,1 56,1 30/06/18
Sassuolo -38,1 -38,4 0,4 27,2 31/12/18
Chievo -27,7 -28,0 0,4 4,8 30/06/18
Udinese -25,1 -26,9 1,8 3,4 30/06/18
Sampdoria -22,0 -25,8 3,9 45,0 31/12/18
Bologna -16,4 -16,9 0,5 30,5 30/06/18
Atalanta -7,1 -16,4 9,3 51,4 31/12/18
Fiorentina -5,9 -12,5 6,7 89,9 31/12/18
Benevento -3,5 -4,9 1,4 -5,3 30/06/19
Verona -1,8 -4,2 2,4 10,5 30/06/18
Spal -1,4 -4,0 2,6 0,8 31/12/17
Cagliari 1,2 0,0 1,2 24,7 30/06/18
Crotone 4,5 0,0 4,5 3,1 31/12/17
Torino 6,0 0,0 6,0 48,2 31/12/18
Napoli 118,7 0,0 118,7 116,2 30/06/18
TOTALE -1.031,8 -1.316,5 284,8 425,7

Fonte: Elaborazione Calcio e Finanza – Dati in milioni di euro

3 COMMENTI

  1. Se Agnelli fosse il presidente e responsabile di qualsiasi altro top club europeo sarebbe stato silurato da 2 anni, ma inoltre trafitto dalla critica di media e giornali fino alle dimissioni.. Un debito del genere, con una rosa che è la più vecchia d’Europa tra i top club, con contratti folli rinnovati come quelli di bonucci, pjanic, alex sandro, cuadrado,de sciglio, rugani ed altri,con risultati in champions . In Italia e a Torino invece non succede nulla, vergogna!

  2. Non darò più 1 soldo alla Juventus fino a quando Agnelli e elkann saranno alla Juventus, Io lavoro duramente ogni giorno e ho finanziato la Juve da quando sono adolescente e Agnelli ha buttato 90 milioni per Higuain e 15 per 5 anni, 30 per il ritorno di Bonucci 31enne e 11 fino a 36 anni,11 a Khedira fino a 34 ,22 per Mandzukic 9 l’anno scarto di Bayern e Atletico lasciato a zero 4 anni dopo,30 per Danilo e quinquennale fino a 33 anni da 9 milioni,32 per Pjanic e 11 per 4 anni, 26 milioni per AlexSandro e 8 l’anno fino a 32 anni,30 per Cuadrado e 8 fino a 34 anni,30 per Matuidi e 9 l’anno fino a 34 anni,40 per Bernardeschi e 7 netti per 4 anni,45 per Douglas Costa e 11 netti per 4 anni,,15 l’anno per Ramsey per 4 anni, 12 milioni per DeSciglio e 7 per 4 anni,5 per Rugani e 7 per 4 anni,Benatia 28enne a 20 e ceduto dopo 2 anni a 7,24 milioni per Pjaca,12 per Perin,30 per Romero, Coman ceduto al Bayern 6 anni più giovane di Costa per soli 28 milioni.E non elenco i milioni buttati nel 2010-2011