proprietà marchio spqr roma
Bruno Peres Roma Roma 30-04-2017 Stadio Olimpico Football Calcio Serie A 2016/2017 AS Roma - Lazio Foto Andrea Staccioli / Insidefoto

Dopo un tweet che aveva fatto discutere, sono arrivate le scuse di Ceres alla Roma e Bruno Peres. Un caso social scatenatosi nei giorni scorsi, dopo un tweet che ha fatto partire le polemiche.

Il noto marchio di birra, infatti, aveva accostato una foto del terzino brasiliano in maglia giallorossa all’immagine di una bottiglia di Ceres, con tanto di didascalia annessa: “Stop sending me this shit” (“Smettete di mandare questa merda”). Un tweet che ha scatenato la reazione dei tifosi sui social.

Oggi sono arrivate le scuse da parte del marchio di birra, sempre su Twitter. “Porgiamo le nostre più sincere scuse alla A.S. Roma S.P.A., alla Soccer S.A.S. di Brand Management S.R.L. e a Bruno Da Silva Peres per il contenuto del tweet del 20 luglio che, contrariamente alle nostre intenzioni, è risultato inopportuno”, si legge nel messaggio.

“Nonche per l’utilizzo non autorizzato dell’immagine, dei marchi e dei segni distintivi AS Roma, oltre che dell’immagine del suo calciatore. Manifestiamo grande rispetto per la squadra e per lo sportivo”, conclude Ceres.