Milan plusvalenza Suso
Suso, attaccante del Siviglia (Photo by Fran Santiago/Getty Images)

Milan plusvalenza Suso – La Real Sociedad vince in casa del Villareal e il Siviglia si qualifica aritmeticamente per la Champions League 2020-2021. Si verifica così la condizione prevista dagli accordi tra Milan e Siviglia in merito al trasferimento, inizialmente a titolo temporaneo per 18 mesi, di Suso alla società spagnola, che ora, proprio alla luce della qualificazione in Champions si trasforma a titolo definitivo.

Milan plusvalenza Suso, i dettagli dell’operazione

«AC Milan comunica di aver ceduto a titolo temporaneo, con diritto di opzione per l’acquisizione definitiva che diventa obbligo al verificarsi di determinate condizioni, le prestazioni sportive del calciatore Jesús Joaquín Fernández Sáenz de la Torre (Suso) al Sevilla Fútbol Club», aveva reso noto il club rossonero lo scorso 30 gennaio.

Proprio il 30 gennaio 2020 Suso era passato dal Milan al Siviglia in prestito per 18 mesi, con diritto di riscatto – diritto che avrebbe potuto trasformarsi in obbligo al verificarsi di determinate condizioni – fissato a 21 milioni più tre di bonus. Condizione che ora si è verificata.

Milan plusvalenza Suso, l’impatto sui conti dei rossoneri

Il valore di Suso nel bilancio del Milan al 30 giugno 2020, stimato da Calcio e Finanza, è pari a circa 400mila euro. Il riscatto a 21 milioni, divenuto obbligatorio in virtù della qualificazione del Siviglia in Champions League, garantirà dunque una plusvalenza di 20,6 milioni sui conti dei rossoneri.

Considerando anche i 3 milioni di eventuali bonus, l’impatto dell’operazione sui conti dei rossoneri sarete positiva per 23,6 milioni di euro.