VERONA, ITALY - FEBRUARY 08: Mirelam Pjanic of Juventus looks on during the Serie A match between Hellas Verona and Juventus at Stadio Marcantonio Bentegodi on February 8, 2020 in Verona, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

E’ stata ufficializzata la settimana scorsa la cessione di Miralem Pjanic al Barcellona, contestualmente al trasferimento di Arthur alla Juventus. L’operazione che riguarda il calciatore bosniaco è avvenuta sulla base di 60 milioni di euro, che hanno fatto registrare ai bianconeri una plusvalenza di 46,9 milioni.

Parte della cifra versata dal club blaugrana non finirà comunque nelle casse della società piemontese. Si tratta del cosiddetto contributo di solidarietà, che viene destinato ai club che hanno contribuito alla formazione e istruzione del giocatore tra il 12° e il 23° anno di età.

In particolare, la FIFA prevede che «se un calciatore professionista si trasferisce nel corso di un contratto, il 5% di qualsiasi compenso, ad eccezione dell’indennità di formazione, corrisposto alla società precedente deve essere detratto dal totale di tali compensi e distribuito dalla società di destinazione come contributo di solidarietà al/alle società che hanno provveduto alla formazione e all’istruzione del calciatore nel corso degli anni».

«Tale contributo di solidarietà – aggiunge ancora la norma FIFA – tiene conto del numero di anni (calcolato in proporzione se inferiore a un anno) durante i quali il calciatore è stato tesserato per la/le società in questione nelle stagioni comprese tra il 12° e 23° anno di età».

In questo caso, come calciolato dal CIES Football Observatory, è previsto un contributo di solidarietà pari a 3 milioni di euro (il 5% dei 60 milioni pagati dal Barcellona per l’acquisto del calciatore). Questo viene così suddiviso:

  • Schifflange 95 (Lussemburgo): 450 mila euro
  • Metz (Francia): 1,05 milioni di euro
  • Lione (Francia): 900 mila euro
  • Roma: 600 mila euro

Secondo la normativa FIFA, la Roma percepisce il 10% della somma totale del contributo di solidarietà per ogni anno di età in cui Pjanic ha vestito la maglia giallorossa: il 22° e il 23°. Per ciascun anno, il club capitolino incassa dunque 300 mila euro.

SEGUI MILAN-JUVENTUS IN STREAMING SU DAZN. CLICCA QUI PER ABBONARTI

1 COMMENTO