cessione parma cinesi desports

Parma Calcio 1913 comunica che l’Assemblea dei Soci, riunitasi questa mattina alla presenza del Notaio Almansi, ha deliberato un apporto di Capitale per un importo complessivo di € 8 milioni.

L’intero importo è stato contestualmente sottoscritto e versato per il 100% da parte del socio di maggioranza Nuovo Inizio, coprendo in base agli accordi parasociali anche la quota (1%) del socio PPC SpA. Il suddetto apporto di capitale va a ripianare ogni perdita di esercizio maturata al 31 Marzo 2020, a ricostituire il capitale sociale e a costituire ulteriori riserve per esigenze future.

Dal 3 febbraio scorso, l’azionariato del club emiliano è così costituito: 99% Nuovo Inizio, la società che riunisce i sette imprenditori parmigiani (Barilla, Dallara, Del Rio, Ferrari, Gandolfi, Malmesi e Pizzarotti) che hanno rifondato il Parma Calcio nel 2015, e 1% PPC SpA.

A febbraio è infatti uscito definitivamente di scena la Link International del presidente Jiang Lizhang a causa del mancato versamento della propria quota relativa all’aumento di capitale. Il 12 dicembre scorso, in base alla delibera dell’Assemblea Notarile Straordinaria, Nuovo Inizio aveva infatti versato l’intero aumento per un totale di 9 milioni di euro tra capitale e sovrapprezzo, in parte anche in nome e per conto di Link, con una condizione risolutiva espressa che prevedeva l’azzeramento della quota di Link, in caso di mancato versamento della stessa nei 50 giorni successivi: fatto che si è poi effettivamente verificato, portando quindi all’azzeramento della quota di Link.