Il pallone della Serie B ((Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Niente spezzatino, gare tutte nello stesso giorno in Serie B. È questa l’indicazione che arriva dalla Lega, come riporta la Gazzetta dello Sport: una scelta di disputare le partite in contemporanea per pareggiare i tempi di recupero delle squadre.

Si giocherà sempre lo stesso giorno, che deve essere ancora scelto tuttavia: per il fine settimana dovrebbe essere venerdì (lasciando il weekend alla Serie A), ma non si esclude si possa giocare sabato o domenica, mentre per i tre turni infrasettimanali potrebbero essere tutti al martedì, o al lunedì o al mercoledì.

Per quanto riguarda le fasce orarie, dovrebbero essere due: una o due partite alle 18, le altre 8-9 alle 20.30. Una decisione di cui il presidente Mauro Balata ha parlato ieri nel Consiglio Federale, ricevendo il via libera dalla Figc: il calendario, tuttavia, arriverà nei prossimi giorni per una questione burocratica, visto anche il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio che dovrebbe arrivare in settimana.

L’unica eccezione sarà la prima giornata, che sarà spalmata su tre giorni (dopo il recupero del 17 tra Ascolti e Cremonese con inizio alle 19), con l’anticipo del venerdì tra Spezia ed Empoli, poi sette partite sabato 20 e le ultime due partite domenica 21 con le gare relative ad Ascoli e Cremonese.