Ozil contratto Adidas
(Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

Il noto brand di abbigliamento sportivo Adidas ha deciso di non rinnovare il contratto di sponsorizzazione che lega il marchio al calciatore dell’Arsenal Mesut Ozil. L’accordo tra il giocatore e Adidas – in scadenza quest’estate – dura dal 2013, e ha portato nelle tasche di Ozil 17,5 milioni di sterline (20 milioni di euro).

Dopo la conclusione del rapporto con Mercedes, che nel 2018 ha messo fine alla partnership, anche lo sponsor tecnico dice addio al trequartista classe 1988. Secondo quanto riportato dalla Bild, a pesare sulla decisione sarebbero state soprattutto le perplessità riguardanti l’immagine pubblica di Ozil.

Il rapporto tra il calciatore e il presidente turco Erdogan – suo testimone di nozze – aveva esposto Ozil a pesanti critiche da parte di molte associazioni per i diritti umani. Non bastasse, a dicembre del 2019 la stella dei Gunners era stata coinvolta anche in una pesante polemica con la Cina.

Nel caso specifico, Ozil aveva posto l’attenzione sul trattamento riservato ai musulmani uiguri nello Xinjiang (una regione nel nord-ovest della Cina), che aveva portato alla cancellazione della partita Arsenal-Manchester City, che doveva essere trasmessa in diretta nel paese asiatico e alla rimozione di Ozil dalla versione cinese di PES 2020.

Non solo la politica. Il mancato rinnovo – secondo il Daily Mail – sarebbe dovuto anche al ridotto appeal a livello internazionale e l’incertezza sul suo futuro all’Arsenal, considerando il contratto in scadenza nell’estate del 2021. Il tutto unito alla scelta di Adidas di legare il proprio nome a star emergenti, come ad esempio Callum Hudson-Odoi del Chelsea.