James Pallotta, presidente della AS Roma (Foto Gino Mancini / Insidefoto)

Un acquisto di crediti per anticipare e garantire liquidità alla Roma. È questa l’operazione effettuata dal patron James Pallotta per il club giallorosso tramite la Neep, una delle holding con cui l’imprenditore statunitense e i suoi soci possiedono il controllo della società, come emerge da un documento pubblicato dalla stessa Roma.

“In data 21 maggio 2020, il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato l’Operazione proposta dall’azionista di controllo indiretto TopCo, volta a supportare il fabbisogno finanziario di AS Roma, avente ad oggetto una compravendita di crediti futuri “pro-soluto” mediante la sottoscrizione di un contratto denominato “Purchase and Sale Agreement” tra AS Roma, in qualità di cedente, e NEEP, in qualità di cessionario, per un valore complessivo di crediti ceduti fino ad un massimo di Euro 30.000.000,00”, si legge.

“Ai sensi del “Purchase and Sale Agreement”, disciplinato dalla legge italiana, NEEP acquisterà pacchetti di crediti futuri di AS Roma derivanti da determinati contratti concernenti servizi di biglietteria e attività connesse che sorgeranno a decorrere dall’8 marzo 2021 (“Crediti Ceduti”), i quali non sono stati concessi in garanzia agli obbligazionisti di AS Roma Media and Sponsorship S.p.A. (“MediaCo”) nell’ambito dell’operazione relativa al prestito obbligazionario MediaCo perfezionatosi in data 9 agosto 2019, mediante diversi acquisiti pro-soluto per un valore complessivo massimo di Crediti Ceduti di Euro 30.000,000.00. I proventi derivanti dal corrispettivo per l’acquisto dei Crediti Ceduti saranno utilizzati da AS Roma per far fronte alle proprie esigenze operative”.

Neep ha quindi acquistato crediti dalla Roma in modo da anticipare liquidità. Una scelta ritenuta conveniente per la società data la possibilità di “ottenere risorse liquide immediate”, “stabilizzare l’andamento finanziario della Società” e “facilitare la pianificazione economica e finanziaria della Società nel breve – medio periodo”.