Yeom Ki-Hun dei Suwon Samsung Bluewings, squadra della K League, il campionato della Corea del Sud (Photo by Han Myung-Gu/Getty Images)

La Corea del Sud alla conquista dei tifosi di calcio di tutto il mondo. Sfruttando i tanti stop degli altri campionati, soprattutto in Europa, la nazione asiatica apre alla diretta delle gare su Twitter e YouTube. L’esordio, gratuito, è per venerdì, quando alle 12 italiane sarà possibile guardare il match d’apertura della K League tra Jeonbuk Hyundai Motors e il Suwon Samsung Bluewings.

Il Board della K League 1 ha dichiarato che sarà possibile vedere le gare “in tempo reale”, con la grafica ed i commenti in lingua inglese.

Lo sponsor dell’iniziativa è l’Hana Bank, lo stesso della K League. Contestualmente all’annuncio dello sbarco su Twitter e YouTube, i dirigenti della K League hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per la cessione dei diritti televisivi del massimo campionato sud-coreano al colosso tv australiano Optus.

Dopo il match tra Jeonbuk Hyundai Motors e il Suwon Samsung Bluewings, le dirette delle gare, due per ogni giornata di campionato, verranno trasmesse on-demand.

“È una grande opportunità – ha detto un portavoce della federazione sud-coreana – far conoscere la miglior lega asiatica al mondo intero. Speriamo che i fan possano dimenticare per un po’ il Covid-19 guardando la K-League 1”.

Attualmente composta da 12 squadre, la K-League 1 si disputa con la formula del girone all’italiana, con l’ultima classificata che retrocede in K-League 2, mentre la penultima affronta la vincente del playoff di K-League 2 per un posto nella massima serie.

La squadra prima classificata, la seconda e la terza (insieme alla vincente della Coppa della Corea del Sud) si qualificano per la AFC Champions League della stagione successiva.

1 COMMENTO