City Football Group Nancy
(Photo by PASCAL GUYOT/AFP via Getty Images)

Il City Football Group (CFG), la holding proprietaria del Manchester City, ha confermato che prevede di procedere con le trattative per l’acquisizione del Nancy, club che milita nella Ligue 2 francese. L’operazione dovrebbe concludersi sulla base di un’offerta di 14 milioni di euro.

Jacques Rousselot, presidente dei francesi, ha affermato che l’accordo avrebbe dovuto essere finalizzato nel mese di marzo, ma le trattative per il passaggio di proprietà sono state sospese a seguito dell’emergenza Coronavirus.

«Sono preoccupato. Doveva essere portato a termine il 31 marzo. Avevo informato gli azionisti di minoranza. L’assemblea generale avrebbe dovuto tenersi alla fine di marzo per la conclusione dell’accordo. Siamo in quarantena dal 16 marzo e i negoziati sono stati sospesi», ha detto Rousselot a L’Equipe.

«Questo non significa che l’operazione sia stata annullata. Questa non è la fine. Dovrò continuare a cercare risorse, modi per trovare soluzioni per assicurare che il club possa funzionare», ha aggiunto Rousselot.

Da parte sua, il City Football Group ha affermato che, sebbene i colloqui abbiano subito un rallentamento a causa dell’emergenza COVID-19, la holding intende ancora aggiungere il Nancy al suo portafoglio. «Vogliamo ancora acquisire l’AS Nancy Lorraine. Siamo di fronte a una crisi globale. Oggi ci sono aspetti di cui non abbiamo il controllo. Ma non abbiamo cambiato direzione», il commento del gruppo.