(Photo by MARTIN BUREAU/AFP via Getty Images)

Anche in Francia, come negli altri top 5 campionati europei, si lavora per studiare un piano per la ripresa del campionato. Come riporta La Gazzetta dello Sport, la speranza è di tornare ad allenarsi dopo l’11 maggio, data scelta dal presidente della Repubblica Emmanuel Macron per iniziare a uscire dal confinamento.

Prima di riprendere le sedute di allenamento però la Ligue 1 deve pianificare nel dettaglio: l’esecuzione dei tamponi a tappeto su tutti gli addetti ai lavori; eventuali ritiri ad oltranza; una strategia per giocare le ultime 10 giornate di campionato. Per quanto riguarda l’ultimo punto, l’ipotesi più probabile per il ritorno alla competizione è il weekend del 17 giugno, in questo modo il campionato francese si concluderebbe il 25 luglio.

Sempre secondo la Gazzetta, gli allenatori chiedono più garanzie sanitarie e tre quarti dei giocatori si oppone a tornare in campo nelle condizioni attuali. Così prende sempre più spazio l’idea, promossa dai presidenti di PSG, Nizza e Lione, di chiudere la stagione entro il 31 dicembre e giocare la prossima sull’anno solare 2021, in funzione del calendario del Mondiale 2022 che si giocherà d’inverno in Qatar.