campionato cinese tetto salariale
La bandiera della Cina (Foto Andrea Staccioli Insidefoto)

Il gruppo immobiliare cinese Evergrande, proprietario del Guangzhou – club la cui guida tecnica è affidata a Fabio Cannavaro –, ha annunciato che costruirà due stadi da 80.000 posti in Cina, senza specificare la loro posizione nel Paese.

La notizia giunge dopo che il gruppo ha comunicato il via dei lavori per la costruzione di un impianto da 100 mila posti, che sarà utilizzato proprio dal Guangzhou. «Evergrande prevede di costruire due stadi di calcio aggiuntivi con una capacità di 80.000 posti ciascuno e invita il pubblico a dare le proprie preferenze scegliendo due progetti tra i sei piani preliminari», ha affermato il gruppo immobiliare sui social network.

Evergrande non ha specificato le posizioni e i programmi legati a questi due progetti futuri. Come già anticipato, i due progetti si affiancano a quello del nuovo stadio in via di realizzazione a Canton, con un costo stimato intorno ai 12 miliardi di yuan (1,7 miliardi di dollari) e consegna prevista entro il 2022.

Il nuovo stadio del Guangzhou (Photo by STR/AFP via Getty Images)

La Cina ha avviato una modernizzazione dei suoi stadi di calcio per aumentare le entrate derivanti dalla vendita di biglietti e soprattutto diventare un punto di riferimento a livello globale. L’impianto è stato progettato per ospitare la Coppa d’Asia – che si disputerà in Cina nel 2023 – e potrebbe accogliere anche le gare della prima edizione del nuovo Mondiale per Club.