ascolti tv premier league
Salah e Fernandinho in Manchester City-Liverpool (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

I vertici della Premier League sono al lavoro per trovare una formula che permetta di concludere il campionato inglese, fermato per l’emergenza Coronavirus, e non bruciare così circa 1 miliardo di sterline in diritti televisivi.

Secondo quanto riportato dal Times, lo schema attualmente allo studio prevederebbe di disputare tutte le restanti partite della Premier League su un unico campo, quello leggendario di Wembley.

Le gare delle 9 giornate mancanti si disputerebbero fra giugno e luglio (quattro partite al giorno sullo stesso campo), a porte chiuse e tutte in diretta televisiva, in modo da non perdere i ricchissimi diritti tv.

I 20 club potrebbero usare come base per isolarsi il National Football Center di St George’ s Park, con le sue 228 camere e i 13 campi da calcio.

Non dovesse ripartire, il campionato più ricco del mondo rischia di bruciare un miliardo di sterline, pari a 1,2 miliardi di euro.

L’allarme è stato lanciato dall’amministratore delegato della Premier League, Richard Masters: «Il disastro sarebbe enorme e non coinvolgerebbe soltanto i club, ma anche l’ indotto che ruota attorno all’ industria del calcio, che dà lavoro a centinaia di migliaia di persone».