Real Madrid copertura Bernabeu

Oggi i lavori di ristrutturazione dello stadio Santiago Bernabéu riprenderanno dopo essere stati fermati per due settimane a causa della pandemia di coronavirus. Sarebbero dovuti ripartire  ieri, ma la giornata è stata utilizzata per la riorganizzazione delle squadre e per spiegare le misure di sicurezza e le distanze che devono essere mantenute mentre vengono eseguiti questi lavori.

Nell’ultimo periodo lo stadio si era trasformato in un centro per la fornitura di materiale sanitario in attesa che i lavori ripartissero. Fino allo stop, alla fine dello scorso marzo, sono stati fatti lavori sull’insediamento delle nuove torri (in particolare la fondazione della Torre C), nonché sullo smantellamento del cancello 53, più alcuni lavori sui tetti di copertura.

Il rinnovo dello stadio è iniziato l’estate scorsa e dovrebbe concludersi nell’ottobre 2022. Il club inizierà a pagare per questo lavoro nell’estate del 2023. Era il 2 aprile 2019 quando il progetto di riforma dello stadio è stato presentato ufficialmente da parte dell’allora sindaco di Madrid, Manuela Carmena e dal presidente dei blancos Florentino Pérez.

Curiosamente, va notato che l’ultima partita giocata al Santiago Bernabeu è stato il Clásico dello scorso 1 marzo, in cui il Real ha sconfitto il Barcellona per 2 reti a zero grazie ai gol di Vinicius e Mariano.