Valentino Rossi Coronavirus
Valentino Rossi (Foto Vincent Guignet / Panoramic / Insidefoto)

Non ci sono ancora certezze sulle date della ripresa dello sport, fermo a causa dell’emergenza Coronavirus, ma gli appassionati di motori avranno la possibilità di divertirsi con un evento che si preannuncia accattivante: il secondo Gran Premio virtuale di MotoGp della stagione, un appuntamento che sta raccogliendo un numero sempre maggiore di appassionati grazie a una grafica che appare davvero realistica.

A distanza dalla prima gara di due settimana fa sulla pista del Mugello, ora si corre in Austria, sul circuito del Red Bull Ring, dove a sfidarsi saranno proprio i piloti che solitamente animano i nostri weekend.

Dove vedere Gran Premio Austria MotoGp esports Tv streaming – Un evento ricco di adrenalina

La top class tornerà quindi in circuito grazie al videogame ufficiale della MotoGP, con i veri piloti impegnati nella sfida virtuale. A differenza del primo appuntamento di due settimane fa questa volta ci saranno anche Valentino Rossi e il team Ducati tra i protagonisti che scenderanno virtualmente in pista. n gara anche i fratelli Marc e Alex Marquez, Maverick Viñales, Michele Pirro, Fabio Quartararo, Francesco Bagnaia, Danilo Petrucci, Takaaki Nakagami e Tito Rabat.

Il circuito austriaco vede una grande tradizione per la Ducati, sin dal momento in cui nel 2016 è tornato in calendario (vittorie di Andrea Iannone, Andrea Dovizioso – due volte -e Jorge Lorenzo) che questa volta presenterà ben tre rappresentanti: oltre a Pecco Bagnaia, secondo al Mugello, schiererà anche Danilo Petrucci e Michele Pirro. Rispetto al primo round non ci saranno più i due piloti della KTM Tech 3, Miguel Oliveira ed Iker Lecuona, ma neanche Aleix Espargaro dell’Aprilia. Assente anche il duo della Suzuki composto da Alex Rins e Joan Mir. Al posto loro, oltre ai ducatisti, saranno della partita Takaaki Nakagami (Honda LCR) e Tito Rabat (Ducati Avintia).

Il regolamento prevede una qualifica della durata di dieci minuti, per poi concentrarsi sulla corsa versa e propria, che prevede dieci giri complessivi.

La gara sarà trasmessa in streaming sul sito ufficiale della MotoGP e su tutti i suoi canali social. In Italia sarà in diretta anche su Sky Sport MotoGP HD. Tutti sintonizzati domani dalle ore 15: il commento prevede le voci amatissime di Guido Meda e Mauro Sanchini.