Chi è Dan Friedkin
Dan Friedkin (foto Facebook Friedkin Group)

Proseguono i contatti tra Pallotta e Friedkin per la cessione della Roma. La trattativa si è bloccata a seguito dell’emergenza Coronavirus, motivo per cui ora i due imprenditori americani sono alla ricerca di un nuovo accordo.

Come riporta “Il Corriere dello Sport”, Pallotta parte dall’intesa sulla base di 710 milioni di euro raggiunta a dicembre, mentre Friedkin si è preso una pausa perché lo scenario dei mercati internazionali è cambiato, e non è chiaro quanto tempo ci vorrà per una nuova valutazione.

Nuova valutazione che prevede anche una nuova due diligence, perché cambieranno tutti i valori in gioco e anche le stime fatte oltre tre mesi fa dovranno essere aggiornate. Probabile dunque che la semestrale a giugno sia approvata dall’attuale proprietà.

Pallotta nel frattempo resta in attesa che l’ultimo passaggio per il progetto stadio venga approvato, con il relativo business. Il magnate americano garantirà comunque la continuità aziendale e completerà nei prossimi mesi l’aumento di capitale.

Da parte sua, Friedkin vuole capire quali saranno i numeri di un bilancio che si chiuderà inevitabilmente con un passivo pesante e che renderà necessarie delle plusvalenze. L’imprenditore texano – scrive il Corriere dello Sportnon si tirerà comunque indietro, la volontà di portare a termine l’operazione è chiara da entrambe le parti.