Monza giocatori stipendio ridotto
Cristian Brocchi, allenatore del Monza (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Monza giocatori stipendio ridotto. E’ un periodo difficile un po’ per tutti, in cui non si hanno certezze su quello che ci attende nelle prossime settimane. Sono però diversi gli esponenti del mondo del calcio che non hanno esitato a mobilitarsi a sostegno di chi è in lotta in questo periodo per fermare il Coronavirus, personale medico compreso, costretto spesso a turni estenuanti. Tra questi c’è anche il Monza: la società di proprietà di Silvio Berlusconi ha infatti raggiunto l’accordo con i suoi giocatori per il taglio degli stipendi.

In base a quanto stabilito. i calciatori del club brianzolo a marzo percepiranno il 50% degli emolumenti. Lo rende noto la società.

Per quanto riguarda i prossimi mesi, la situazione sarà valutata in base all’evoluzione dell’emergenza sanitaria e il blocco dei campionati. Secondo quanto si apprende, Galliani ha ricevuto i complimenti dai colleghi per l’intesa raggiunta, un gesto che può aiutare le squadre nelle trattative e salvare l’intera Serie C.

Su questa possibilità Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, non aveva però nascosto di avere qualche perplessità. “Più della metà dei giocatori di Lega Pro, senza dimenticare la serie D, con lo stipendio paga l’affitto o i mutui e mantiene la famiglia – aveva spiegato intervenendo su Radio 1 – . Non sono le cifre che uno immagina. C’è poi una parte alta dei professionisti e lì il tema è la patrimonializzazione di gestione delle società di Serie A. I giocatori sono già sulla lunghezza d’onda di capire come si possa sostenere il sistema e come andare incontro alle società, dipenderà molto dal fatto se si tornerà in campo o no. La cassa integrazione su cui lavoriamo riguarda i giocatori con i redditi più bassi, con il minimo contrattuale

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here