Mertens stipendio Napoli
Mertens in azione con la maglia del Napoli (Cesare Purini / Insidefoto)

La FIFA è al lavoro per riorganizzare l’ultima parte della stagione calcistica, qualora questa dovesse proseguire e terminare oltre il 30 giugno 2020. In particolare, il “Daily Mail” ha avuto accesso a un documento – che sarà discusso venerdì – che propone diverse misure sui contratti dei giocatori, sul mercato dei trasferimenti e sulle pause per le Nazionali.

Le proposte sono suddivise in diverse categorie e rappresentano una serie di principi guida per le per le varie Federazioni.

In particolare, la FIFA sostiene che le date che stabiliscono la durata dei contratti (solitamente dal 1° luglio al 30 giugno) vengono utilizzate per coprire l’arco dell’intera stagione. A proposta è quindi quella di prorogare i contratti in scadenza fino alla nuova data di fine stagione. I nuovi contratti dovrebbero essere invece riportati alla nuova data di inizio della stagione successiva.

In caso di sovrapposizione delle stagioni, la priorità deve essere data all’ex club per il completamento della stagione con la squadra originaria. Anche gli eventuali prestiti di calciatori sarebbero estesi.

La FIFA, all’interno del documento, ha inoltre invitato le Federazioni a trovare un accordo con i calciatori per qualsiasi tipo di misura atta a tagliare temporaneamente gli stipendi e si è impegnata a estendere la portata delle risorse da assegnare al proprio fondo per i giocatori professionisti.

Infine, per quanto riguarda la “cessione” dei calciatori alle Nazionali, il 13 marzo è stato concordato che le regole che obbligano normalmente i club a liberare i giocatori non si applicheranno per questo mese e per quello di aprile. Probabile che la misura sia estesa anche a giugno e luglio. Al momento nessuna decisione è ufficiale, le varie misure saranno discusse prossimamente dal gruppo di lavoro della FIFA.