Play-off nei campionati nazionali
(Photo: OZAN KOSE/AFP via Getty Images)

L’emergenza Coronavirus e l’eventuale ripresa della stagione – che potrebbe terminare nel mese di luglio – avrà inevitabili conseguenze anche sul mercato dei trasferimenti. Per questo motivo, la FIFA starebbe lavorando a un’idea per evitare di comprimere la sessione estiva del 2020.

Secondo quanto riportato dal “Telegraph”, l’ipotesi sarebbe quella di tenere aperto il prossimo mercato per sei mesi. Oltre al tempo ridotto, in una situazione di crisi economica sarebbe un ulteriore danno comprimere la finestra dei trasferimenti in un mese: con disponibilità ridotte, acquisti e cessioni si ridurrebbero al minimo.

Da qui, l’idea di tenere aperta una maxi-finestra di mercato, eventualità che sarebbe già stata discussa con alcuni grandi club. Il mercato resterebbe aperto da agosto fino a fine gennaio, non è chiaro se in modo continuativo o con più finestre: una questione che la FIFA risolverà più avanti, anche in base all’evolversi dell’emergenza.