Decreto coronavirus: aiuti economici associazioni sportive dilettanti
(Foto Giuseppe Celeste / Insidefoto)

Per fare fronte all’emergenza economica legata al tentativo di arginare la diffusione del coronavirus Covid-19, il Consiglio dei minisitri ha approvato il decreto “Cura Italia” che contiene anche gli interventi e gli aiuti economici a sostegno di tutto il mondo dello sport.

Tali misure, dunque, non sono dirette solo ai grandi club di Serie A ma si rivolgono a tutte le società sportive, a tutte le associazioni sportive dilettantistiche (ASD) e a tutti gli enti di promozione sportiva.

«Il mondo dello sport ha davvero fatto squadra. Nelle ultime ore io e i miei uffici siamo stati in contatto costante con il Coni, il Comitato Paralimpico, Sport e Salute, le Federazioni sportive e gli Enti di Promozione per studiare insieme le misure urgenti e indifferibili per dare una prima, importante risposta alla crisi del settore a causa del Coronavirus», ha commentato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, dopo l’approvazione del decreto “Cura Italia”.

Aiuti economici alle associazioni sportive – Le misure del decreto “Cura Italia”

Vediamo dunque nel dettaglio che cosa prevede il il decreto “Cura Italia” e quali aiuti sono stati varati per sostenere e rilanciare il settore sportivo.

Le misure varate sono le seguenti:

  • Cassa integrazione in deroga per tutti i lavoratori dipendenti;
  • Indennità per tutti i lavoratori autonomi e i collaboratori;
  • Sospensione dei versamenti (Irpef, Irap, Iva, contributi previdenziali e assistenziali);
  • Sospensione di affitti e canoni di locazione;
  • Sostegno finanziario per garantire l’accesso al credito;
  • Credito di imposta per la sanificazione degli ambienti;
  • Potenziamento del piano “Sport e Periferie” rivolto ai Comuni.

Coronavirus, gli aiuti economici alle associazioni sportive – La cassa integrazione in deroga

La cassa integrazione in deroga prevista per i lavoratori dipendenti vale anche per il mondo sportivo. Sarà dunque garantita a tutti i lavoratori dipendenti, compresi quelli delle società sportive e delle associazioni sportive dilettantistiche (ASD).

Coronavirus, gli aiuti economici alle associazioni sportive – L’indennità per i lavoratori autonomi e i collaboratori

Grazie ad una norma specifica inserita nel decreto legge, l’indennità di 600 euro una tantum per gli autonomi e i collaboratori è stata ampliata per comprendere anche i collaboratori delle società sportive e delle associazioni sportive dilettantistiche (ASD) e degli enti di promozione sportiva, i quali per il loro status giuridico sarebbero rimasti esclusi. Nel computo sono compresi anche coloro che restano sotto la soglia dei diecimila euro annuali.

Coronavirus, gli aiuti economici alle associazioni sportive – Sospensione dei versamenti

Per le associazioni sportive dilettantistiche (ASD), le società sportive, professionistiche e dilettantistiche, gli enti di promozione sportiva, nonché per tutti i soggetti che gestiscono stadi, impianti sportivi, palestre, club e strutture per danza, fitness e culturismo, centri sportivi, piscine e centri natatori, é prevista la sospensione dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria fino al 31 maggio 2020.

I versamenti sospesi ai sensi del periodo precedente potranno effettuati senza applicazione di sanzioni e interessi:

  • In un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020;
  • Mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020.

Coronavirus, gli aiuti economici alle associazioni sportive – Sospensione di affitti e canoni di locazione

Per le associazioni e le società sportive, professionistiche e dilettantistiche sono sospesi fino al 31 maggio 2020, i pagamenti dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali.

Coronavirus, gli aiuti economici alle associazioni sportive – Misure per l’accesso al credito e spese di panificazione

In aggiunta ai provvedimenti esaminati in precedenza, ve ne sono altre di carattere più generale comunque applicabili al settore dello sport:

  • le norme concernenti le misure di sostegno finanziario alle piccole e medie imprese colpite dall’epidemia di COVID-19;
  • il riconoscimento di un credito d’imposta per le spese di sanificazione degli ambienti di lavoro.

Coronavirus, gli aiuti economici alle associazioni sportive – Potenziato il piano “Sport e Periferie”

E’ prevista inoltre una misura che consentirà ai Comuni beneficiari dei finanziamenti per il piano “sport e Periferie”, a valere sui Fondi di Sviluppo e Coesione, di aumentare la quota in anticipazione dal 10% al 20%.

14 COMMENTI

  1. Buongiorno. Con riferimento all’assegno di euro 600 erogabile anche ai “collaboratori sportivi” della asd (con compensi fino a 10.000 euro), Vi sottopongo un caso particolare.
    Per avere diritto a tale somma il decreto “Cura Italia” prevede un’autocertificazione nella quale, fra l’altro, il collaboratore deve dichiarare di non percepire compensi per “altro lavoro”. Se, tuttavia, l’ “altro lavoro” consiste, come nel caso che Vi sottopongo, in un servizio in mensa per scolari pagato ad ore (2 al giorno durante il pranzo) per una scuola privata e quantificabile a circa 300 euro lordi al mese, si può avere diritto comunque anche ai 600 euro? Secondo me dovrebbe esserci un limite minimo riferibile all’altro lavoro, al di sotto del quale i 600 euro possano comunque venir riconosciuti. Diversamente il lavoratore risulterebbe penalizzato ingiustamente, vi pare?

  2. Salve, sono presidente di una asd (circolo sportivo biliardo). La nostra associazione deve pagare un affitto mensile ad un privato per il locale in cui ha sede ed esercita la propria attività. È possibile avere delle agevolazioni in merito?

  3. Anche io mi trovo nella stessa situazione di Naldi Cristian, ma temo che nel nostro caso non ci sia nulla da fare. Le agevolazioni sono solo per gli affitti dovuti a strutture pubbliche purtroppo.

  4. assistenza alle ASD
    per i collaboratori ok … ma i titolari di asd , presidenti e vicepresidenti? non viene riconosciuto nulla?
    per gli affitti verso privati? esiste una norma ben precisa che indica la sospensione di affitti per chi non può utilizzare i propri immobili per l uso per cui sono locati … può essere applicata ?

  5. Buongiorno. Anche io mi trovo nella stessa situazione. Sono presidente di una asd e devo pagare un affitto ad un privato. Per noi nessuna sospensione o aiuto

  6. A chi rivolgersi per attingere ai fondi economici per collaboratori di una ASD?
    Quali sono i requisiti richiesti?
    Gentilmente se potete rispondere

  7. salve
    sono salvo calcaterra presidente di una societa’ asd che si occupa di promuovere attivita fitness e sport salute
    siamo in 8 soci e fatturato i 50mila euro annue siamo fermi da 20 febbraio e abbiamo spese da sostenere
    possiamo accedere a questi contributi di 600/800 euro ???????????? se si come fare e a quanti soci sara’ riconosciuto il bonus e quali sono i requisiti richiesti x averlo . ringraziandovi anticipatamente x le risposte in attesa

  8. salve
    sono anche io presidente di una asd di ginnastica ritmica e abbiamo un locale adibito a palestra fittato con un privato; penso proprio che non possiamo usufruire di contributi. Parliamone con i proprietari; forse ci possono venire incontro.

  9. salve
    sono antonio Buonomo presidente di una societa’ asd che si occupa di promuovere attivita fitness e crossfit ,culturismo ,sport salute
    siamo in 8 soci e fatturato i 50mila euro annue siamo fermi da 20 febbraio e abbiamo spese da sostenere
    possiamo accedere a questi contributi di 600/800 euro ???????????? se si come fare e a quanti soci sara’ riconosciuto il bonus e quali sono i requisiti richiesti x averlo . ringraziandovi anticipatamente x le risposte in attesa

    Rispondi

  10. Grave errore di stampa nell’elenco degli aiuti:
    Credito di imposta per la SANTIFICAZIONE degli ambienti,
    Dovrebbe leggersi SANIFICAZIONE

  11. Salve, sono un giovane atleta di una ASD di 1^ categoria. Non ho nessuna fonte di reddito ed ho un accordo economico con l’ASD. Tale accordo non è registrato. Mi spettano i 600 € del decreto cura Italia?

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here