membro McLaren positivo Coronavirus
Carlos Sainz Jr McLaren Renault. Formula 1 (Photo Federico Basile / Insidefoto)

membro McLaren positivo Coronavirus. Il Coronavirus è ormai una vera e propria emergenza a livello planetario, ma mentre gran parte dello sport si ferma la Formula Uno ha deciso di andare avanti e così la stagione dovrebbe prendere il via regolarmente in Australia. La decisione non è stata accolta in modo del tutto favorevole da Lewis Hamilton, che non ha utilizzato grandi giri di parole in conferenza stampa: ““Sono molto, molto sorpreso dal vederci tutti qui è bello poter gareggiare, ma per me è scioccante vederci tutti seduti in questa stanza. C’è un mondo che si sta muovendo in una direzione, mentre qui vedo tanti fans in pista già oggi con tutti i rischi del caso. L’NBA viene sospesa e la Formula 1 continua ad andare avanti…”.

Ma proprio in queste ore è arrivata l’ufficialità di una notizia che non può che sconvolgere tutto il mondo del Circus. Un membro del team McLaren è infatti risultato positivo al Covis-19 e così la scuderia ha deciso di rinunciare a partecipare alla gara.

“A seguito della positività (al Covid-19) di un membro del team McLaren – si legge in un tweet della F1 – FIA e Formula 1 ​​sono in contatto per le loro decisioni e si coordinano con tutte le autorità competenti sui passi successivi. La nostra priorità è la sicurezza di tifosi, squadre e tutto il personale in gara”.

L’intera squadra, compresi i piloti Lando Norris e Carlos Sainz, entrerà ora in quarantena.

 

Non si può escludere che si possa arrivare a un rinvio della corsa, anche se ora che tutti i piloti e gli addetti ai lavori sono già a Melbourne appare difficile (il Motomondiale ha confermato Moto2 e Moto3 in Qatar solo perché i centauri delle due classi si trovavano già a Losail per i test prestagionali).

Contemporaneamente è arrivata la notizia della negatività al tampone dei 4 membri del team Haas che erano stati sottoposti al test.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here