psg ricavi stadio 2018 2019
Neymar, Paris Saint-Germain (Foto Matteo Ciambelli / Insidefoto)

La prefettura di Parigi ha imposto che la gara di ritorno degli ottavi di finale della Champions League in programma per mercoledì sera tra la squadra di casa, il Paris Saint Germain, e il Borussia Dortmund dovrà essere disputata a porte chiuse a causa dell’emergenza coronavirus.

I parigini cercheranno di ribaltare il 2 a 1 dell’andata a favore dei gialloneri di Dortmund, trascinati dalla doppietta dell’attaccante classe 2000 Erling Haaland, ma dovranno rinunciare al 12esimo uomo, visto che la sfida si svolgerà in un Parco dei Principi completamente vuoto.

La decisione di disputare il match in una cornice priva di pubblico è stata annunciata dal club di proprietà qatariota con un messaggio su Twitter: “Coronavirus: in applicazione delle misure annunciate ieri sera dal consiglio di difesa, il prefetto di polizia ha deciso che la partita #PSGBVB si svolgerà a porte chiuse”.

Il PSG ha comunicato ieri sera che chiunque abbia acquistato “uno o più biglietti, indipendentemente da qualsiasi abbonamento, sarà rimborsato automaticamente e integralmente per la quantità di biglietti acquistati per la partita PSG-Dortmund”.

Per gli spettatori il cui biglietto è stato incluso in una formula di abbonamento, il club ha specificato che saranno informati successivamente alla partita sulle cifre e modalità di rimborso.

SEGUI LO SPORT LIVE E ON DEMAND SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO