San Siro (Photo credit should read MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

Le porte degli stadi e degli altri impianti sportivi potrebbero riaprirsi già da lunedì. Lo ha detto il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, intervenendo al consiglio nazionale del Coni. Cresce dunque l’ottimismo, nonostante inizialmente un’altra settimana senza pubblico sembrasse inevitabile.

«Se i dati non ci danno indicazioni diverse può darsi che da lunedì si possa non prorogare il divieto di disputare le gare», ha detto Spadafora, che tuttavia raccomanda cautela. «La salute e la sicurezza degli italiani vengono prima di ogni gara, di ogni partita, di ogni stadio pieno».

In ogni caso, anche un’eventuale proroga del divieto potrebbe non colpire indistintamente le sei regioni in cui vigono le ordinanze firmate dai governatori e dal ministro della Salute, ma territori più ridotti, presumibilmente quelli a ridosso delle cosiddette “aree-focolaio”.

«Se fosse necessario prorogare il divieto e la comunità scientifica ce lo consentirà, delimiteremo il divieto di organizzare le gare solo a determinate aree. Anche i casi emersi più recenti sono riconducibili ai due focolai. Al momento non ci sono le condizioni e le motivazioni per estendere i provvedimenti restrittivi ad altre regioni», ha aggiunto Spadafora.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here