Dejan Kulusevski (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Nel suo report settimanale, il CIES Football Observatory ha analizzato quali sono stati finora i giovani calciatori ad essere stati maggiormente schierati sul terreno di gioco nei rispettivi campionati nazionali. Lo studio prende in considerazione i giocatori nati dal 2000 in avanti, che militano nei club appartenenti ai top 5 campionati europei: Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga e Ligue 1.

Con il 95% dei minuti giocati, Dejan Kulusevski (attaccante del Parma, in prestito dalla Juventus) si posiziona in cima alla classifica. Il calciatore svedese, cresciuto nell’Atalanta, è una delle rivelazioni di quest’anno. La Juventus lo ha acquistato a gennaio per 35 milioni di euro (più eventuali altri 9 di bonus) dalla Dea, che ha messo a segno una corposa plusvalenza.

Il secondo posto è occupato da un altro calciatore che milita in Serie A: Sandro Tonali. Il centrocampista del Brescia si posiziona ai piedi di Kulusevski in graduatoria, con il 94% dei minuti disputati. Chiude il podio Max Aarons, difensore classe 2000 del Norwich City, con il 92% dei minuti a disposizione sul terreno di gioco.

Eduardo Camavinga, del Rennes, è invece il giovane calciatore a vantare la percentuale di minutaggio più alta in Ligue 1 (89% per il classe 2002). In Germania domina invece l’inglese Jadon Sancho del Borussia Dortmund (80%), mentre in Spagna il primo posto è occupato dal classe 2000 Ferran Torres (Valencia, 71%).

Nella lista, che comprende 20 giocatori in totale, ci sono altri tre giocatori che militano in Serie A. Si tratta di Marash Kumbulla, difensore classe 2000 dell’Hellas Verona (61%); di Hamed Traoré, centrocampista del 2000 in forza al Sassuolo (56%) e infine di Dusan Vlahovic, attaccante del 2000 di proprietà della Fiorentina (42%).

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here