ferrero indagato sampdoria riciclaggio
Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero (Insidefoto.com)

Ferrero passa al concordato preventivo. Questa, secondo quanto riportato da MF-Milano Finanza, è la strada che ha intenzione di intraprendere l’imprenditore romano per provare a salvare i business di Farvem Real Estate (immobiliare) ed Eleven Finance (cinema).

In particolare, su Farvem pende una domanda di fallimento presentata di recente da Lufthansa Tecnik. In tal senso Farvem Re è stata tirata in ballo dal gruppo tedesco in quanto anni fa aveva prestato garanzie dirette allo stesso Ferrero al momento dell’acquisto (200) del vettore aereo Livingston dal gruppo “I Viaggi del Ventaglio”.

Ciò nonostante, il patron della Samp sta cercando di salvare il mattone di proprietà, ristrutturando il debito (40,57 milioni), passando dal concordato preventivo in bianco. Tuttavia, qualora il concordato non dovesse essere approvato dal Tribunale di Roma, Farvem tenterà la via dell’accordo di ristrutturazione ex 182-bis.

Per quanto riguarda invece Eleven Finance, già messa in liquidazione, a giugno era già approvato il piano ex articolo 67 con il quale Ferrero intendeva procedere alla vendita delle proprietà immobiliare, a partire dai cinema (Adriano, Real, Ambassade, Excelsior, Atlantic, Royal, Empire e Roma nella Capitale).

L’aggravarsi della situazione ha portato a depositare anche per la seconda società la richiesta di concordato con riserva. Così, per provare a sanare le due esposizioni, Ferrero ha rimesso in vendita la Sampdoria, da tre anni in utile. Questa volta – scrive MF – potrebbe però doversi accontentare di una cifra inferiore rispetto ai 90-100 milioni pretesi e però non incassati dalla cordata Vialli.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here