Gabetti Calcio
Busso, Marco Tardelli, Ferdinando Elefante e Paolo Rossi (foto: Gabetti)

Compie 70 anni il Gruppo Gabetti, e festeggia il risultato di un lungo processo di crescita e differenziazione delle linee di business che ha portato, a fine 2019, un aumento dell’Ebitda stimato dell ’80% rispetto all’anno precedente, viaggiando verso l’utile.

Oggi l’azionariato della Società vede al 33,14% il Gruppo Marcegaglia, al 16,23% la F.G. Invest di Alessandro Gatti, mentre la restante quota del 50,63% è flottante sul mercato.

“Celebriamo un compleanno molto importante – dichiara Fabrizio Prete, presidente del Gruppo Gabetti di un brand e un gruppo che hanno da sempre rappresentato la storia del mercato immobiliare: sin dalla sua nascita, Gabetti ha saputo crescere e affermarsi sul mercato, facendo innovazione, analizzando i trend e fronteggiando le congiunture.

Desidero ringraziare tutti gli investitori e azionisti che, nel tempo, hanno creduto nel Gruppo e nelle sue potenzialità e che ci hanno supportato nel complesso processo di ristrutturazione finanziaria”.

Nel 2012, l’Ebitda di Gruppo era negativo per 6 milioni di euro, con un fatturato pari a 32,7 milioni di euro e 350 persone impiegate; nel 2018 l’Ebitda è stato positivo per 2,4 milioni di euro, con un fatturato di circa 40 milioni di euro e un team di 313 persone. Oggi il Gruppo registra un Ebitda superiore ai 3 milioni di euro, un fatturato di oltre 50 milioni di euro e un team di 366 professionisti.

“La differenziazione del business e la visione a lungo termine – ricorda il Presidente – sono state le strategie adottate all’interno di Gabetti per superare i momenti di crisi che ha attraversato il mercato immobiliare negli ultimi 10 anni. Nel 2005 il 49% del fatturato consolidato del Gruppo era concentrato nell’ intermediazione, attualmente pari al 26%. Oggi il 18% del fatturato è rappresentato dalle agenzie in franchising e la restante parte deriva dai servizi immobiliari, che vanno dagli studi di fattibilità alla ristrutturazione degli edifici tramite incentivi statali, passando per le società del Gruppo che si occupano di mutui e crediti deteriorati. Gabetti è mediazione creditizia e assicurativa, NPLs, riqualificazione immobiliare, nuovi servizi per le costruzioni, short rent, consulenza nel mondo del calcio, engeneering e advisory. Il cambiamento è stato la chiave per riportare il Gruppo a crescere, il mercato va continuamente innovato, non va subìto.”

Nel 2019, per quanto riguarda il solo mercato dell’intermediazione immobiliare, si stima per le agenzie del Gruppo Gabetti la vendita di 18.348 immobili, pari al 3% sul totale del transato Italia. Negli ultimi 5 anni Gabetti ha transato immobili per una cifra totale di 76.294 unità. Attualmente le agenzie attive sono 1.177, contro le 1.106 del 2018.

 

Nel 2019 il Gruppo Gabetti ha dato il via a quattro progetti fondamentali che si svilupperanno per tutto il 2020: la partnership con Enel X e con altri attori del settore, per la riqualificazione dei condomini e degli immobili privati con la cessione del credito, agevolata da Ecobonus e Sismabonus; il progetto Home Value, Short Rent e Gabetti Calcio.

L’ultimo progetto inaugurato dal Gruppo è Gabetti Calcio, un team che garantisce a Enti Sportivi, Presidenti, Dirigenti, Allenatori, Calciatori, Agenti e Sponsor, supporto e servizi specializzati a 360 gradi, a partire dall’analisi del valore degli asset immobiliari e dalla consulenza e gestione degli investimenti e disinvestimenti immobiliari. Assicura la valutazione della locazione dello stadio e/o del centro di allenamento oppure l’eventuale studio di fattibilità o presa in gestione dello stadio di proprietà, oltre a offrire l’intermediazione sugli alloggi da destinarsi ai giocatori e a proporre il factoring sui contratti dei giocatori e/o su altri crediti, grazie all’accordo siglato con importanti istituti di credito.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

1 COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here