(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Chelsea costo esonero Conte – Il Chelsea ha pubblicato il fascicolo di bilancio al 30 giugno 2019. Il fatturato del gruppo è in crescita per il quarto anno consecutivo (da 443,4 a 446,7 milioni di sterline), ma sono state registrate perdite per oltre 96,6 milioni di sterline (pari a circa 114 milioni di euro).

Tra le spese che hanno pesato sull’esercizio 2018/19 ci sono anche quelle legate all’esonero di Antonio Conte e del suo staff. Come sottolinea il Chelsea, infatti, ci sono state «spese eccezionali nell’esercizio considerato pari a 26,6 milioni di sterline, che si riferiscono ai cambiamenti relativi alla gestione della prima squadra maschile e al personale tecnico, da sommarsi ai costi legali associati».

Dunque, sollevare Antonio Conte e il suo staff dall’incarico di guida della prima squadra è costato a Roman Abramovich ben 26,6 milioni di sterline, pari a 31,3 milioni di euro. Una cifra che – stando a quanto riportato dal “Guardian” – ha portato a oltre 90 milioni di sterline la spesa sostenuta dal magnate russo per gli esoneri da quando ha acquistato il club nel 2003.

Terminata l’avventura al Chelsea, Antonio Conte è stato ingaggiato dall’Inter come allenatore della prima squadra. Il tecnico ha siglato con i nerazzurri un contratto triennale da circa 11 milioni netti a stagione, cifra che lo ha reso l’allenatore più pagato in Serie A.

GUARDA INTER-ATALANTA LIVE E IN ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO