Lega Serie A (foto CF - Calcioefinanza.it)

Caos senza fine nella Lega Serie A, dove a breve si insedierà il commissario ad acta Mario Cicala. La segreteria di Via Rosellini ha infatti comunicato ai club e alle componenti del Consiglio federale la “cessazione del contratto” con lo studio dello storico avvocato della Serie A Ruggero Stincardini, che era, in veste di segretario verbalizzante, uno dei presenti al Consiglio di Lega del 23 settembre, di cui è stato registrato di nascosto e pubblicato ieri sul sito Repubblica.it l’audio dell’ad Luigi De Siervo sui cori razzisti “da non trasmettere in diretta tv”.

Stincardini ha replicato con una lettera contestando l’atto di recesso, “nullo” perché l’amministratore delegato “non ha il potere di impegnare la Lega Serie A nei rapporti intersoggettivi e non può quindi far validamente luogo al cd. contrarius actus (essendo stato il contratto sottoscritto dal Presidente pro-tempore della Lega)”.

L’avvocato sottolinea inoltre che “il recesso per giusta causa comporta la doverosa esplicitazione della relativa, supposta motivazione” a difesa della reputazione. E annuncia la richiesta dei danni.

Sul tema dell’audio rubato era nuovamente intervenuto ieri l’ad De Siervo. “Nessun complotto. Questa è una porcheria assoluta, un tentativo goffo di mettere in difficoltà me non in quanto persona fisica ma in quanto ad della Lega Calcio – ha detto a Radio Capital -. In questo momento c’è un commissariamento, il giorno dopo esce un audio che era stato tenuto in un cassetto per due mesi. Non vi sembra strano? Nessuno parla di complotti, ma c’è un disegno, un gruppo di persone a margine del nostro mondo sta cercando di cambiare gli equilibri”.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here