Juan Roman Riquelme ai tempi del Boca Juniors (Photo credit should read Charly Diaz Azcue/AFP via Getty Images)

Niente partita d’addio, ci sono le elezioni del nuovo presidente del Boca Juniors. Juan Román Riquelme ha scelto così di spostare la sua ultima gara alla Bombonera, prevista per il 12 dicembre: anche perché lo stesso ex numero 10 del Boca, ritiratosi nel 2015, si candiderà a vicepresidente in una delle liste che corrono per i vertici del club.

Le elezioni si svolgeranno il primo fine settimana di dicembre, quindi Riquelme, candidato vice-presidente nella lista di Ameal e Pergolini, ha preferito rimandare la gara celebrativa in suo onore. “Mi prenderò cura del calcio. Ma oggi non sono pronto a diventare presidente. E tornare al club e a casa mia è meraviglioso”, ha detto.

“Rimandare la partita? Penso sia normale. La mia festa deve essere qualcosa di divertente e non credo sia giusto farlo quando ci sono le elezioni. La cosa più importante è il club. Spero che mi daranno il permesso di giocare a giugno, prima della Copa America; potrebbe essere un buon momento. Mi ero preparato per dicembre, ma dovrò aspettare. Spero che il nostro club sia gestito nel migliore dei modi, a prescindere da chi vincerà, e che mi venga dato il permesso a giugno. Insisterò perché ci sia Messi, mi piacerebbe vederlo giocare qualche minuto con mio figlio”, ha concluso.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here