(Foto Cesare Purini / Insidefoto)

Un nuovo socio, o magari un eventuale passaggio di consegne. Per ora è ancora da scoprire il ruolo che la compagnia texana The Friedkin Group, guidata dall’imprenditore Dan Friedkin e con base a Houston, avrà nel futuro della Roma. Intanto però la società statunitense è pronta ad investire.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta delllo Sport, infatti, Friedkin è pronto a coprire per intero il futuro aumento di capitale: si parla quindi di 150 milioni di euro che renderebbero l’imprenditore Usa il socio di minoranza di Pallotta.

Friedkin ha dato da tempo mandato ai suoi avvocati di studiare la due diligence, perché l’interesse ad entrare nella società giallorossa è forte: una situazione cambiasta rispetto al recente passato, quando Pallotta offrì una quota al gruppo nell’operazione relativa al precedente aumento di capitale, ma Friedkin rifiutò.

Patrimonio personale da 4,1 miliardi di dollari secondo Forbes, Friedkin è il principale esportatore di Toyota negli Usa: detiene infatti l’esclusiva per la distribuzione in cinque stati federali americani. Ma non solo, perché tra le 12 società che fanno capo alla holding di famiglia sono presenti anche cinema e alberghi di lusso, per un totale di oltre cinquemila dipendenti.

Dopo il primo rifiuto, quindi, ora Friedkin pare intenzionato ad andare fino in fondo. L’investimento da 150 milioni ne farebbero il principale azionista di minoranza del gruppo di soci che fanno riferimento a Pallotta: l’ipotesi, tuttavia, è che la scalata non si fermi ad una quota di minoranza, ma possa addirittura salire fino a prendere in mano il contro della società giallorossa.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here