(Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Regola calcio di rigore – Episodio particolare oggi durante la sfida di Serie A tra Lazio e Lecce. Il tutto avviene nella ripresa, quando l’arbitro Manganiello fischia un calcio di rigore a favore dei salentini per un contatto in area tra Milinkovic Savic e Mancosu.

Regola calcio di rigore – L’episodio di Lazio-Lecce

Dal dischetto si presenta Babacar, che si fa parare il tiro da Strakosha, ma Lapadula insacca sulla ribattuta. Inizialmente Manganiello convalida il gol, poi viene richiamato da Pairetto che gli segnala l’ingresso in area di Lapadula prima della battuta del penalty. Il direttore di gara a questo punto annulla la rete e assegna un calcio di punizione alla Lazio.

Una decisione che ha lasciato spazio a qualche perplessità considerando che oltre a Lapadula, anche diversi calciatori biancocelesti hanno fatto il loro ingresso in area prima della battuta del penalty. Ma cosa dice il regolamento sul calcio di rigore?

Regola calcio di rigore – La norma completa

Il calcio di rigore è regolamentato dalla norma numero 14 de “Il Regolamento del Giuoco del Calcio corredato delle Decisioni Ufficiali FIGC e della Guida Pratica AIA”. Nel comma 2, relativo alle sanzioni e alle infrazioni, la norma recita:

«Una volta che l’arbitro emette il fischio per l’esecuzione di un calcio di rigore, il tiro deve essere eseguito; se non viene eseguito l’arbitro può assumere provvedimenti disciplinari prima di emettere il nuovo fischio per l’esecuzione del calcio di rigore. Se, prima che il pallone sia in gioco, si verifica una delle seguenti situazioni:

  1. il calciatore che esegue il calcio di rigore o un suo compagno infrangono le Regole del Gioco:
  • se il pallone entra in porta, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto
  • se il pallone non entra in porta, l’arbitro dovrà interrompere il gioco e assegnare un calcio di punizione indiretto

fanno eccezione le seguenti infrazioni per le quali il gioco dovrà essere interrotto e ripreso con un calcio di punizione indiretto indipendentemente dal fatto che la rete venga segnata o no:

  • un calcio di rigore viene calciato indietro
  • un compagno del calciatore identificato esegue il calcio di rigore; l’arbitro ammonisce il calciatore che ha eseguito il tiro
  • una volta che il calciatore ha completato la rincorsa fa finta di calciare il pallone; l’arbitro ammonisce il calciatore (è consentito, però, fare una finta durante la rincorsa)

 

  1. il portiere o un suo compagno infrangono le Regole del Gioco:
  • se il pallone entra in porta, la rete dovrà essere assegnata
  • se il pallone non entra in porta, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto; se il responsabile dell’infrazione è il portiere dovrà essere ammonito

 

  1. uno o più calciatori di ciascuna squadra infrangono le Regole del Gioco, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto, a meno che un calciatore commetta un’infrazione più grave (ad esempio, fa una finta irregolare); se sia il portiere sia chi esegue il tiro commettono un’infrazione allo stesso tempo:
  • se la rete non viene segnata, il calcio di rigore dovrà essere ripetuto ed entrambi i calciatori ammoniti
  • se la rete viene segnata, non dovrà essere convalidata, colui che ha eseguito il tiro verrà ammonito e il gioco sarà ripreso con un calcio di punizione indiretto per la squadra difendente

Se, dopo l’esecuzione del calcio di rigore:

chi lo ha eseguito tocca il pallone di nuovo prima che questo sia stato toccato da un altro calciatore:

  • sarà assegnato un calcio di punizione indiretto (o diretto, in caso di fallo di mano)

il pallone viene toccato da un “corpo estraneo” mentre si muove in avanti:

  • il calcio di rigore dovrà essere ripetuto tranne che il pallone non stia entrando in porta e l’interferenza non impedisca al portiere o ad un difendente di giocarlo, nel qual caso la rete sarà convalidata se il pallone entra in porta (anche se c’è contatto con il pallone), a meno che l’interferenza non sia stata causata dalla squadra attaccante

il pallone rimbalza sul terreno di gioco, dopo essere stato respinto dal portiere o dai pali o dalla traversa e viene poi toccato da un “corpo estraneo”:

  • l’arbitro interrompe il gioco
  • il gioco verrà ripreso con una rimessa dell’arbitro nel punto in cui si trovava il pallone al momento del contatto».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here