(Photo by DIMITAR DILKOFF/AFP via Getty Images)

Juventus primo trimestre 19 20 – La Juventus ha pubblicato i risultati finanziari relativi al primo trimestre della stagione 2019/2020. Stando ai dati pubblicati dal club bianconero, si evidenziano in particolare un aumento dei ricavi rispetto allo stesso periodo del 18/19 e una crescita dell’indebitamento finanziario netto rispetto al 30 giugno 2019.

«Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A. (la “Società”) – si legge in una nota –, presieduto da Andrea Agnelli, ha esaminato e approvato i principali risultati al 30 settembre 2019 e il regolamento per il voto maggiorato.

Al 30 settembre 2019 i ricavi totali ammontano a € 170,4 milioni, evidenziando un incremento di € 27,3 milioni rispetto al dato di € 143,1 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente. Tale incremento deriva principalmente da maggiori proventi dalla gestione dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori per € 21,7 milioni e da maggiori ricavi operativi per € 5,6 milioni.

Ricavi Juventus primo trimestre 19 20

Il primo trimestre 2019/2020 chiude con una perdita di € 19,2 milioni, che evidenzia una variazione positiva di € 5,5 milioni rispetto alla perdita di € 24,7 milioni dell’analogo periodo dell’esercizio precedente. Tale variazione deriva principalmente dai maggiori ricavi per € 27,3 milioni, parzialmente compensati da maggiori costi per personale tesserato per € 9,3 milioni, maggiori oneri dalla gestione dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori per € 8 milioni, maggiori ammortamenti e svalutazioni per € 4,6 milioni, maggiori oneri finanziari netti e quota del risultato di società collegate e joint venture per € 1,1 milioni e altre variazioni nette positive per € 1,2 milioni.

Il Patrimonio netto, al 30 settembre 2019, ammonta a € 12,1 milioni, in diminuzione rispetto al saldo di € 31,2 milioni al 30 giugno 2019, per effetto della perdita del periodo (€ -19,2 milioni) e di altre variazioni minori (€ +0,1 milioni).

Al 30 settembre 2019 l’indebitamento finanziario netto ammonta a € 573,9 milioni ed evidenzia un incremento di € 110,4 milioni rispetto al saldo di € 463,5 milioni del 30 giugno 2019, determinato principalmente dagli esborsi legati alle Campagne Trasferimenti (€ -113,1 milioni netti), dagli investimenti in altre immobilizzazioni (€ -1,9 milioni netti) e dai flussi delle attività finanziarie (€ -18,8 milioni, netti), parzialmente compensati dai flussi positivi della gestione operativa (€ +23,4 milioni).

Al 30 settembre 2019 la Società dispone di linee di credito bancarie per € 584,4 milioni (di cui € 180,6 milioni revocabili), utilizzate per complessivi € 423,3 milioni, di cui € 62 milioni per fideiussioni rilasciate a favore di terzi, € 123,8 milioni per finanziamenti, € 13,3 milioni per scoperti di conto corrente ed € 224,3 milioni per anticipazioni su contratti e crediti commerciali».

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

3 COMMENTI

  1. Ciao fratelli bianconeri. La Juventus ha comunicato che il debito in 12 mesi è aumentato di circa 100 milioni arrivando a 574 milioni di euro nell’ultimo trimestre. Un debito creato non da una società lungimirante, come sono tutti i top club europei, che ha costruito uno stadio moderno e megagalattico, ma perchè sono stati acquistati giocatori per la maggioranza over 27 ipervalutandoli e riempiendoli soldi.Perfino all’ex allenatore Allegri è stato fatto un contratto triennale da 14 milioni di euro insensato

    La mia domanda ,da innamorato della Juventus, è come farà una dirigenza che certamente non si contraddistingue per la competenza, a ricostruire una squadra che è nettamente la più vecchia della Champions League tra le top? Quale sarà il futuro di questo club con diritti tv non adeguati alle esigenze di un top club europeo, di uno stadio che è altrettanto inadeguato e non produce adeguata ricchezza,e di un settore commerciale che non emerge nella mediocrità del calcio italiano?

  2. . La Juventus ha comunicato che il debito in 12 mesi è aumentato di circa 100 milioni arrivando a 574 milioni di euro nell’ultimo trimestre. Un debito creato non da una società lungimirante, come sono tutti i top club europei, che ha costruito uno stadio moderno e megagalattico, ma perchè sono stati acquistati giocatori per la maggioranza over 27 ipervalutandoli e riempiendoli soldi.Perfino all’ex allenatore Allegri è stato fatto un contratto triennale da 14 milioni di euro insensato La mia domanda ,da innamorato della Juventus, è come farà una dirigenza che certamente non si contraddistingue per la competenza, a ricostruire una squadra che è nettamente la più vecchia della Champions League tra le top? Quale sarà il futuro di questo club con diritti tv non adeguati alle esigenze di un top club europeo, di uno stadio che è altrettanto inadeguato e non produce adeguata ricchezza,e di un settore commerciale che non emerge nella mediocrità del calcio italiano? L’unico dato oggettico è che Ronaldo 33enne è costato di più di Salah , Manè e Firmino del Liverpool campioni d’Europa e attualmente nettamente primi in premier League. E non ho considerato il suo megastipendio

  3. I ricavi da vendite prodotti e licenze del primo trimestre 2019 sono stati pari a 10 mln, rispetto ai 13 mln del primo trimestre dell’anno precedente.
    I ricavi del semestre sono stati in genere poi sempre proporzionali.
    L’anno scorso ad esempio sono stati 26,5 milioni al 31 Dicembre, circa il doppio dei 13 milioni del primo trimestre.
    Successivamente calano poi sempre nel secondo semestre e la Juventus ha chiuso il 2019 con 44 milioni di ricavi.

    Se sarà così anche quest’anno dovrebbe fare un primo semestre intorno ai 20-21 milioni, cioè 5 o 6 milioni in meno dell’anno scorso, il che cozzerebbe un po’ con le dichiarazioni di Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer del Club bianconero, che a Luglio dichiarava: «L’effetto Ronaldo c’è ancora, anche sulla maglia nuova, siamo contenti. Ovviamente ha portato l’asticella molto più in alto, quindi diciamo che battere i numeri ogni anno è sempre più difficile. Però stiamo andando bene, anche con i prodotti della nuova linea»

    Sono cifre relativamente piccole quelle del merchandising e licensing e tra parentesi “l’effetto Ronaldo” su merchandising e licensing era stato nel 2018-19 – anche a essere generosi – di 6 milioni aggiuntivi di guadagni.

    Mediaticamente vengono però sempre esaltati, come se le magliette, le bandierine e le sciarpette vendute fossero una voce molto importante o addirittura vitale nei bilanci dei Club.
    Questo risultato del primo trimestre 2019 vedo che è passato invece inosservato sui media.

    P.S. Bisogna anche tenere conto che un giocatore di quasi 34 anni in genere vale 0 come diritti sportivi.
    Ronaldo invece è stato pagato 115,7 milioni.
    La ragione è che Ronaldo ha anche un valore commerciale, non solo sportivo, e il Real ha inteso valutare (e incassare) così i guadagni commerciali a cui rinunciava vendendo Ronaldo.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here