Come vedere il calcio gratis su DAZN
Diletta Leotta, conduttrice DAZN (Foto Daniele Buffa / Image Sport / Insidefoto)

DAZN, la piattaforma di sport in streaming, attiva in Italia dall’agosto dello scorso anno, ma presente a livello globale, intende investire nell’acquisto di diritti audiovisivi di eventi sportivi circa 4,9 miliardi di sterline a livello globale entro il 2023.

E’ quanto emerge dalla relazione trimestrale di Perform Group Limited (oggi ribattezzata DAZN Group Limited) al 31 marzo 2019.

Nei primi tre mesi dell’anno i ricavi di DAZN sono cresciuti, passando da 114,95 milioni a 176,89 milioni di sterline, con una crescita del 54%. Un trend simile a quello del 2018, con i ricavi cresciuti del 45% a 372,7 milioni milioni di sterline.

A causa dei forti investimenti, legati non solo all’acquisizione dei diritti audiovisivi, a livello globale il gruppo ha chiuso i primi tre mesi del 2019 con un risultato netto negativo di 130,6 milioni di sterline, in aumento rispetto al rosso di 53 milioni di sterline del primo trimestre 2019 (-516 milioni di sterline il risultato netto consolidato relativo all’esercizio 2018).

Il patrimonio netto al 31 marzo 2018 era comunque positivo per 576,88 milioni di sterline.

«Il Gruppo», si legge nella relazione trimestrale al 31 marzo 2019, «ha continuato l’espansione dell’attività OTT nel 2019 con il lancio della Spagna a febbraio 2019 e del Brasile a maggio 2019. Nell’ambito della fase di investimento, il Gruppo ha assunto impegni significativi per l’acquisizione di diritti e sviluppo della piattaforma OTT».

Al 31 marzo 2019, il Gruppo DAZN, nel suo insieme, aveva impegni per acquisire diritti per £ 4.936,5 milioni.

Per sostenere questa politica di crescita il management di DAZN ritiene che nei prossimi mesi «il Gruppo necessiterà di significativi finanziamenti aggiuntivi al fine di adempiere a tutti gli obblighi in scadenza».

Da questo punto di vista, il principale azionista del Gruppo, Access Industries (riferibile al magnate Leonard Blavatnik), ha confermato la sua intenzione di continuare a fornire supporto finanziario a DAZN.

«Ulteriori finanziamenti possono assumere la forma di ulteriori investimenti diretti da parte di Access o di altri azionisti e/o da fonti esterne», si legge ancora nella relazione finanziaria al 31 marzo 2019.

Secondo indiscrezioni, infatti, la piattaforma starebbe valutando la possibilità di una quotazione a breve alla borsa di Londra.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here