(Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

«La trattativa per l’acquisto della Sampdoria è fallita per un motivo molto semplice: con Ferrero non abbiamo trovato l’accordo sul prezzo». Così Gianluca Vialli ha spiegato i motivi per cui è saltato l’acquisto della società blucerchiata.

«Non è colpa di nessuno. Chi vende ha un’idea, chi compra un’altra: Ferrero ha fatto un prezzo e non è stato possibile trovare un punto di incontro», ha spiegato l’ex attaccante, oggi ambasciatore dei volontari di Roma Euro2020, in un incontro con la stampa organizzato nella sede del ritiro della Nazionale del CT Roberto Mancini.

«Ci spiace che questa cosa sia diventata pubblica e abbia in qualche modo condizionato l’umore e i risultati della squadra, ma abbiamo la coscienza pulita: negli ultimi 13 mesi abbiamo fatto soltanto due comunicati ufficiali e questa è la prima volta che ne parlo», ha aggiunto Vialli.

«Dispiace perché, a parte il tempo e le energie investite, ero convinto di poter fare un buon lavoro anche grazie alle persone che già lavorano nella società e alle quali non è riconosciuto il giusto merito, anche perché se li prende tutti lui (Ferrero, ndr). Avrei lavorato con passione, coraggio, umiltà per poter rappresentare il popolo sampdoriano nel migliore dei modi. Possibilità che la trattativa si riapra? Non so rispondere a questa domanda», ha concluso l’ex attaccante blucerchiato.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO ABBONAMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here