Cairo in Lega c'è unità di intenti
Urbano Cairo, presidente del Torino e di Rcs (Insidefoto)

Urbano Cairo, presidente del Torino, di Cairo Communication, de La7 e di Rcs MediaGroup (della quale è anche amministratore delegato), è stato nominato «Alumnus Bocconi dell’anno 2019» dalla Bocconi Alumni Community.

Come riporta “La Gazzetta dello Sport”, si tratta di un riconoscimento che dal 1988 la grande comunità degli alunni Bocconi nel mondo (oggi circa 120 mila persone divise in 46 sezioni esteri e 24 italiane) conferisce ogni anno a un alunno che si sia particolarmente distinto.

Il premio sarà consegnato a Cairo venerdì sera, dal presidente della Community Riccardo Monti. Laureatosi nel 1981 in Economia e Commercio, dopo diversi incarichi dirigenziali nel gruppo Fininvest – in cui come amministratore delegato di Mondadori Pubblicità ottiene un incremento di fatturato da 390 a 500 miliardi di lire – Cairo fonda nel 1995 la Cairo Pubblicità.

Nel 1999 l’imprenditore acquisisce l’Editoriale Giorgio Mondadori, che segna il suo ingresso nel settore dell’editoria. Nel 2000 entra in Borsa con la quotazione della Cairo Communication, poi nel 2003 nasce Cairo Editore, che si afferma nel giro di poco tempo come leader nel mercato dei settimanali, e nel 2005 rileva il Torino. Nel 2013 poi acquisisce il canale tv LA7 da Telecom Italia. Dal 3 agosto 2016 è al vertice di Rcs, editrice del Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport.

SEGUI LIVE E IN ESCLUSIVA 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA ORA IL TUO ABBONAMENTO A 9,99€/MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here