(Photo credit should read JOHN THYS/AFP/Getty Images)

Il comitato esecutivo dell’Eca si è riunito oggi a Liverpool per discutere di questioni relative allo sviluppo del gioco professionale, all’adesione all’Eca e agli impegni in corso con gli organi di governo e le parti interessate. Questa è stata la riunione finale dell’attuale ciclo in quanto un nuovo consiglio sarà eletto per il ciclo 2019-23 in occasione dell’Assemblea generale dell’ECA a Ginevra il 9-10 settembre.

L’incontro di oggi ha visto il Consiglio Direttivo dell’Eca nominare i quattro rappresentanti che parteciperanno al Consiglio Strategico UEFA per il calcio professionistico (UEFA PFSC) per il prossimo ciclo 2019-23. Questi sono:

  • Pedro López Jiménez – Real Madrid CF
  • Raúl Sanllehí – Arsenal FC
  • Edwin van der Sar – AFC Ajax
  • Peter Lawwell – Celtic FC

Inoltre, Andrea Agnelli (Juventus) e Nasser Al-Khelalfi (Paris St-Germain) sono stati riconfermati come rappresentanti ECA nel Comitato Esecutivo UEFA (UEFA ExCo).

Il Consiglio è stato inoltre lieto di confermare un aumento dei soci per la stagione 2019/20 dagli attuali 232 a 246 club membri.

Le discussioni hanno riguardato anche il tema delle riforme delle competizioni europee per club per il ciclo 2024-27. L’ECA ha avviato il proprio processo di consultazione per raccogliere il feedback dei membri sulla visione iniziale presentata dalla UEFA all’Assemblea generale speciale dell’ECA, tenutasi a Malta il 6-7 giugno. Nell’ambito della Fase Uno del processo di consultazione, si sono tenuti più forum dei membri e incontri bilaterali con membri dell’ECA. L’obiettivo è stato quello di discutere i principi alla base della visione, ottenere feedback e contributi dai membri e valutare i modi migliori per sviluppare le competizioni UEFA per club a lungo termine.

I membri dell’Eca hanno abbracciato questo processo, con club di tutte e quattro le suddivisioni dell’Eca e decine di paesi impegnati in un dibattito costruttivo, ponderato e informato sulla necessità generalmente accettata di riforma e sulla forma potenziale delle competizioni.

Alla riunione odierna, il board ha esaminato e discusso il feedback ricevuto finora. Questo verrà analizzato ulteriormente nelle prossime settimane, ma i membri dell’ECA hanno chiarito che l’attuale struttura delle competizioni UEFA per club non serve gli interessi della maggior parte delle società, in particolare quelle al di fuori delle maggiori competizioni nazionali. La priorità dell’ECA nella prossima fase del processo di consultazione è quella di lavorare con le parti interessate nel calcio per trovare la strada migliore per le riforme.

 

Ciò inizierà con ulteriori presentazioni sul feedback delle consultazioni e successive discussioni alla prossima Assemblea Generale della Corte dei conti europea a Ginevra il 9-10 settembre.

Il Consiglio pertanto accoglie con favore la decisione del Presidente UEFA di rinviare l’incontro tra UEFA, ECA e le leghe europee originariamente previsto per l’11 settembre. L’ECA si impegna a partecipare in modo costruttivo alla consultazione sulle riforme della UEFA e continuerà a rappresentare gli interessi di tutti i suoi membri in questo processo.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here