Milan nuovo stadio risposta sindaco Sala
Una panoramica dello stadio di San Siro (Insidefoto.com)

Due milioni di euro per ammortizzatori per San Siro. È questa il costo dei “tuned mass damper”, ovverosia “ammortizzatore a massa accordata”, che sono stati studiati per evitare qualsiasi tipo di problema al Meazza, dopo le voci degli ultimi mesi sulle presunte vibrazioni dello stadio.

Come riporta l’edizione di Milano del Corriere della Sera, la premessa è che San Siro è sicuro, visto che gli ondeggiamenti non si sono più ripetuti, nemmeno sotto lo stress dei sei concerti consecutivi di Vasco Rossi lo scorso giugno. I controlli proseguono, mentre per la prossima stagione la soluzione per evitare qualsiasi problema (legati soprattutto all’eventuale psicosi in caso di vibrazioni) è stata quella di chiudere sei settori del terzo anello verde e blu, togliendo poco più di 2mila posti alla capienza complessiva dell’impianto.

Una soluzione a costo zero, ma c’è un’altra ipotesi ed è quella dei maxi blocchi di cui sopra. La proposta è quella di installare delle masse da tre tonnellate sotto le travi che sorreggono il terzo anello. Muovendosi in senso opposto rispetto alla struttura, gli ammortizzator» garantiscono una riduzione drastica delle vibrazioni.

Il costo sarebbbe intorno ai due milioni di euro, con la necessità di attendere alcuni mesi solo per la fornitura dei blocchi. Un investimento che le società non sembrerebbero però intenzionate ad affrontare, considerando anche l’intenzione di lasciare lo stadio tra pochi anni. Tuttavia, resta da capire cosa ne pensa il Comune: la convenzione per la gestione di San Siro prevede la possibilità di un accordo con i club per pagare parte dell’ affitto sotto forma di lavori straordinari.

SEGUI LIVE 3 PARTITE DI SERIE A TIM A GIORNATA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

1 COMMENTO

  1. 2 milioni di euro che in qualsiasi ipotesi sarà a carico dei contribuenti italiani sotto forma di minore incasso da parte del comune. Propongo di addebitare l’intera somma ai nostalgici strappa lacrime che sono contro la demolizione del Meazza.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here