Liga resta su FIFA
(Photo by Brian Ach/Getty Images for LaLiga)

Dopo aver appreso che il giudice Andrés Sánchez Magro ha decretato la fine del calcio spagnolo il lunedì, il presidente della Laiga Javier Tebas ha convocato un incontro straordinario con i club il prossimo lunedì alle 12 di mattina. Il motivo non è altro che stabilire la strategia da seguire insieme agli operatori internazionali, preoccupati per i contratti firmati per le prossime tre stagioni, secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo.

Prosegue così lo scontro tra la Liga e i club contro la Federcalcio spagnola, che aveva già bloccato le gare al venerdì e al lunedì. Oggi sul tema si è espressa anche la giustizia ordinaria, dando parzialmente ragione alla Liga: le gare si potranno giocare il venerdì, ma non il lunedì.

Un tema che si riflette anche sui diritti tv: la Liga ha infatti garantito le gare in 10 finestre orarie diverse, senza alcuna sovrapposizione. La lega spagnola ha così annunciato il ricorso: “La Liga non è d’accordo con la decisione e procederà ad esercitare il suo diritto di presentare un ricorso – si legge in una nota – La Liga, nonostante la sentenza, sarà in grado di garantire agli operatori televisivi, nazionali e internazionali, dieci diverse fasce orarie, senza sovrapposizioni, per soddisfare la maggior parte dei fan nazionali e internazionali, coloro che vanno allo stadio e coloro che pagano il loro abbonamento alle diverse piattaforme televisive”.

Tebas è inoltre consapevole che alcuni club sono disposti a bloccare la prima giornata della Lega in segno di protesta dopo la decisione del tribunale.

SEGUI LA LIGA IN ESCLUSIVA SU DAZN. ATTIVA SUBITO IL TUO MESE GRATIS

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here