Matthijs de Ligt con la maglia dell'Ajax (Photo by Michael Steele/Getty Images)

L’arrivo di Matthijs De Ligt non ha particolarmente scaldato gli investitori in Borsa. Continua infatti a scendere il titolo della Juventus, un calo già cominciato nei giorni scorsi.

Le azioni bianconere hanno chiuso la giornata in calo dell’1,48% a 1,5270 euro per azione (il FTSE MIB ha chiuso a +0,09%), dopo aver chiuso ieri a quota 1,5500 euro per azione. Dopo un nuovo rally che aveva portato il titolo da 1,4420 euro del 27 giugno a 1,5840 euro il 15 luglio, le azioni dei bianconeri hanno cominciato a scendere di valore, perdendo il 3,6% nel giro di tre giorni.

Restano bassi anche i volumi, con circa 7,6 milioni di azioni scambiate nella giornata odierna su una media degli ultimi tre mesi di 14,7 milioni giornalieri. La capitalizzazione della società bianconera è pari a 1,5 miliardi di euro, dopo aver toccato un massimo di 1,7 miliardi di euro lo scorso aprile (titolo a 1,7060 euro, massimo storico).

L’annuncio di De Ligt è arrivato in mattinata, con un comunicato pubblicato dalla società bianconera: “Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Amsterdamsche Football Club Ajax NV per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Matthijs de Ligt a fronte di un corrispettivo di € 75 milioni pagabili in cinque esercizi oltre oneri accessori per € 10,5 milioni. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quinquennale fino al 30 giugno 2024”, si legge nella nota del club bianconero.

SCEGLI TU COME VEDERE SKY: CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’ SULLE OFFERTE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here