Skriniar e Suso nell'ultimo Inter-Milan (Photo credit MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Non mancano i nodi per il Comune di Milano per quanto riguarda il nuovo San Siro: dalle volumetrie ai Giochi 2026, passando anche per la trattativa sull’abbattimento dell’attuale stadio e sulla concessione a 90 anni.

Come riporta Luciano Mondellini in un articolo di MF – MilanoFinanza, il tema principale resta quello dell’indice di edificabilità comunale. Secondo il Piano di governo del territorio (Pgt) del capoluogo lombardo il rapporto tra superficie e metri cubi edificabile è di 0,35: il progetto presentato da Inter e Milan avrebbe invece un indice di edificabilità vicino a 0,70, sfruttando la legge sugli stadi che permette cubature maggiori. Per rientrare dagli investimenti, infatti, le società hanno previsto un centro commerciale da 65.000 mq e altri spazi per intrattenimento-uffici-albergo di circa 85.000 mq.

Un nodo anche politico, su cui il Comune deciderà nei prossimi mesi. “Raddoppio delle cubature? Questo è quello che appare come prima istanza ed è ovviamente un problema di base, credo che l’abbiano fatto appellandosi alla legge sugli stadi”, ha spiegato il sindaco Sala ieri.

Il primo cittadino milanese ha sottolineato anche gli altri due nodi sul progetto: i Giochi 2026 e la demolizione dell’attuale San Siro. “Lì la cerimonia di apertura del Giochi olimpici invernali del 2026? Questa è una promessa nel dossier olimpico e credo sia difficile non mantenerla”, ha detto Sala, seppur il presidente del Coni Giovanni Malagò si sia dimostrato più possibilista (“A noi va sia l’attuale San Siro, ovviamente migliorato e ristrutturato, ma va bene anche che si crei un nuovo San Siro”).

“Oggi lo stadio di San Siro è di nostra proprietà, quindi immaginate cosa voglia dire la demolizione dal nostro punto di vista, di come reagirebbe la Corte dei conti, essendo un asset patrimoniale dei nostri bilanci: su questo ho chiesto agli avvocati di verificare”, ha poi spiegato Sala sul tema demolizione.

SEGUI LE AMICHEVOLI ESTIVE SU DAZN: CLICCA QUI PER ATTIVARE IL SERVIZIO GRATIS PER UN MESE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here